Lavoratori al nero e violazione norme di sicurezza: sospese due ditte edili nel senese

Blitz di carabinieri e ispettorato del lavoro in un cantiere a Chianciano Terme: scatta una maxi multa

Lavoratori al nero nei cantiere edili e violazione delle norme di sicurezza, carabinieri in azione nel senese. Ieri a Chianciano Terme, militari della stazione locale, insieme con personale del Nucleo CC Ispettorato del Lavoro di Siena – nell’ambito di un servizio finalizzato alla repressione del lavoro nero e delle violazioni in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro – hanno effettuato un accesso ispettivo presso un cantiere edile dove operavano due ditte specializzate nel settore.

Il controllo è stato ben mirato in quanto, è stato possibile accertare per una ditta la presenza di 3 lavoratori “in nero” su 7 presenti, pari al 42,8% della forza lavoro. Tale circostanza consentiva di adottare a carico della società un provvedimento amministrativo di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Lo stesso provvedimento veniva assunto anche nei confronti della seconda ditta, in quanto vi lavorava “in nero” l’unico dipendente presente sul posto (100% della forza lavoro). Sono state inoltre rilevate alcune violazioni in tema di prevenzione degli infortuni sul lavoro ed elevate pertanto sanzioni amministrative pecuniarie pari ad euro 18.400,00 euro. Continuano pertanto le verifiche in materia di lavoro nero, finalizzate a rendere meno facile e remunerativa tale cattiva prassi.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due