Lo sport è pronto a ripartire: individuati spazi pubblici da far utilizzare alle palestre

Individuate sette zone della città che le palestre potranno utilizzare gratuitamente fino al prossimo 31 Ottobre

La pandemia da Covid-19 ha bloccato tutti i settori produttivi, compreso lo sport, ma il Comune si attiva per far ripartire tutti gli ambiti economici.

“L’amministrazione comunale – evidenzia l’assessore allo sport Paolo Benini – vuole continuare, nonostante questo periodo di emergenza sanitaria che detta precise e condivise regole per evitare il contagio da coronavirus, a promuovere l’attività sportiva intesa sia nella sua valenza socializzante ed educativa, sia perché indispensabile per un equilibrato benessere psico-fisico. E lo sta facendo dando l’opportunità, a tutte le palestre del territorio comunale, di usufruire gratuitamente, fino al prossimo 31 ottobre, di aree pubbliche dove svolgere in sicurezza le loro attività. Un’opportunità per la loro ripresa economica”.

Come anticipato da RadioSienaTv (https://www.radiosienatv.it/la-fortezza-pescaia-ed-altre-aree-pronte-a-ospitare-la-ripresa-delle-attivita-sportive/) la giunta comunale ha infatti individuato sette zone: Fortezza medicea, Campo scuola, l’area esterna alla Palestra Ceccherini, Piazza Amendola, Parco Unità d’Italia, Stadio A. Franchi e una porzione del campino di Porta Ovile da destinare, su indicazione del Comune, all’utilizzo da parte delle varie palestre.

Spetterà poi ai tecnici delle singole società sportive gestire, tra l’altro, le prenotazioni garantendo non sovrapposizioni tra l’entrata e l’uscita dei gruppi dovendo intercorrere almeno 20 minuti tra un utilizzo e l’altro; far rispettare il distanziamento interpersonale; l’igienizzazione degli attrezzi e tappetini; prezzi ridotti e popolari per i vari corsi; l’obbligo di applicare le linee guida da adottare.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due