L’opera lirica torna protagonista del Chigiana International Festival

Sul palco del Teatro dei Rinnovati di Siena va in scena "Il signor Bruschino" di Rossini, con i giovani talenti del ChigianaOperaLab

Di Redazione | 29 Luglio 2022 alle 7:30

L’opera lirica torna protagonista del Chigiana International Festival

Torna il grande appuntamento con l’opera lirica al Chigiana International festival & Summer Academy. Venerdì 29 luglio – replica sabato 30 luglio – alle ore 21.15 al Teatro dei Rinnovati di Siena va in scena Il signor Bruschino ossia il figlio per azzardo, farsa giocosa per musica in un atto di Giuseppe Foppa per le musiche di Gioachino Rossini.

Protagonisti della serata saranno gli allievi del Chigiana OperaLab, laboratorio d’opera multidisciplinare dedicato alla produzione di teatro musicale, progetto nato anche grazie al contributo della Regione Toscana, realizzato in sinergia dagli allievi dei corsi estivi di alto perfezionamento dell’Accademia Chigiana di Canto e di Direzione d’Orchestra, tenuti rispettivamente da William Matteuzzi e da Daniele Gatti, che coordina il progetto, con Luciano Acocella.

Uno degli appuntamenti centrali di tutto il festival torna dunque protagonista a Siena dopo il successo di L’occasione fa il ladro di Rossini, rappresentata lo scorso anno e de La Serva Padrona, opera di Giovanni Battista Pergolesi rappresentata nel 2020 in forma semiscenica a causa delle limitazioni anti-Covid.

Anche quest’anno la preparazione e la messa in scena dello spettacolo teatrale rossiniano potranno contare sulla collaborazione, inaugurata nel 2021, dell’Orchestra Senzaspine di Bologna, ensemble in residence e di tre celebri professionisti del settore: il regista Lorenzo Mariani, lo scenografo William Orlandi e il light designer Fabio Barettin. E di Angelo Michele Errico in qualità di maestro collaboratore al fortepiano.

Una produzione che conferma la vocazione dell’Accademia Chigiana quale centro internazionale di formazione, sperimentazione e produzione musicale, autentico laboratorio e fucina di originali produzioni d’opera lirica.

Un risultato di alto livello qualitativo che unisce all’originalità e allo spessore artistico della nuova produzione firmata dall’Accademia senese l’intento autenticamente formativo al servizio dei giovani talenti musicali di oggi e di domani, tratto identitario dei percorsi di alta specializzazione dell’Accademia Chigiana, volti a favorire l’avvio alla carriera dei giovani talenti italiani e internazionali, dando loro l’opportunità di partecipare a una produzione scenica con i migliori professionisti del settore. Quella del Chigiana OperaLab, così come avviene per gli altri laboratori di produzione dell’Accademia, è una caratteristica peculiare della Chigiana, che la contraddistinguono rispetto a tutte le Istituzioni di alta formazione del mondo.

Nel corso delle due serate gli allievi chigiani del corso di canto si esibiranno in due cast differenti: Marcandrea Mingioni e Gianandrea Navacchia si alterneranno nel ruolo di Gaudenzio (basso buffo), Ornella De Lucca Elena Maria Giovanna Pinna nel ruolo di Sofia (soprano), Tamon Inoue Matteo Torcaso nel ruolo di Bruschino padre (basso buffo), Luca Bazzini impersonificherà in entrambe le date i personaggi di Bruschino figlio e del delegato di polizia (tenore), Berus Daniel Komarshela e Stefano Roberto Moyses Colucci si alterneranno nel ruolo di Florville (tenore), Alessio Fortune Ejiugwo sarà Filiberto (basso buffo), Camilla Carol Farias e Virginia Cattinelli si daranno il cambio nel ruolo di Marianna (soprano).

L’Orchestra Senzaspine di Bologna, ensemble in residence dal 2021 del corso di Direzione d’Orchestra dell’Accademia Chigiana, sarà diretta dai giovani talenti del corso di Direzione d’Orchestra tenuto da Daniele Gatti con Luciano Acocella.

A completare il ventaglio dei protagonisti della serata, realizzata in collaborazione con Verona Accademia per l’Opera Italiana Accademia di Belle Arti di BreraFabio AstoriRiccardo Lorini e Francesca Mazzilli, assistenti alla regia, Ornella Ania, direttore di scena e i collaboratori alle scene e ai costumi Alessia Soressi e Hefrem Gioia.

Andata in scena per la prima volta il 27 gennaio 1813, Il signor Bruschino ossia il figlio per azzardo fa parte di un gruppo di cinque farse che Rossini scrisse per il Teatro San Moisè di Venezia: Il signor BruschinoL’inganno feliceLa scala di setaLa cambiale di matrimonio e L’occasione fa il ladro, quest’ultima messa in scena dal Chigiana OperaLab lo scorso anno nell’ambito del Chigiana International Festival & Summer Academy 2021. Dopo il fiaschio della prima rappresentazione, per ragioni ancora oggi in gran parte inspiegabile, Il signor Bruschino ebbe grande fortuna scenica, in particolare nella seconda metà del Novecento.

L’opera è una classica commedia degli equivoci, con scambi di persona, amori contrastati, liti inter-familiari, il cui soggetto è tratto da Le fils par hasard, ou Ruse et folie (1809) di Alissan de Chazet e Maurice Ourry. La trama vede protagonisti un giovane (Florville) innamorato – e ricambiato – di una giovane (Sofia), la quale però, sotto la tutela del vecchio Gaudenzio, è stata destinata in sposa al figlio del signor Bruschino. È solo l’inizio di una sequela di avvenimenti, fraintendimenti ed equivoci che coinvolgono il locandiere Filiberto, la serva Marianna, una lettera e un delegato di polizia. Tutti rapiti in un divertente turbinio di inganni che ruotano intorno alla vera o presunta identità di “Bruschino figlio”. La verità, alla fine, sarà svelata e al vecchio tutore Gaudenzio non resterà che perdonare, più o meno amaramente, la coppia di amanti.

Biglietteria e informazioni I biglietti dei concerti sono in vendita sul sito www.chigiana.org fino alle ore 16.00 del giorno del concerto e presso la Biglietteria di Palazzo Chigi Saracini, dal lunedì al sabato dalle ore 12 alle ore 18; inoltre il giorno del concerto la vendita proseguirà presso le rispettive sedi, a partire da due ore prima dello spettacolo.

Prezzo unico di 10 euro (posti ridotti 5 euro); quelli della sezione “Chigiana Factor” tutti a 5 euro. Le riduzioni sono riservate agli studenti, ai giovani sotto i 26 anni, alle persone di età superiore ai 65 anni, agli Abbonati MIV della stagione 2021/22 e ad altri enti e istituzioni convenzionati.
Per Informazioni: tel. 0577-220922 oppure via e-mail: biglietteria@chigiana.org.



Articoli correlati