Lornano Badesse: presentato Alfredo Gennaioli, il neo mister che si ispira a Sarri

Il punto sulla rosa del dg Guerri: "Ho un'ossatura di 9 elementi in testa da confermare"

È stato presentato questa mattina in conferenza stampa il nuovo allenatore del Lornano Badesse Alfredo Gennaioli, che guiderà la squadra nella prossima stagione di serie D.

“La scelta del mister è arrivata da più incontri che abbiamo fatto – dichiara il dg del Lornano Badesse Simone Guerri – Mi sono trovato davanti ad una persona che conoscevo solo per nome, e sapevo che era un allenatore capace. Lui costruisce con il lavoro delle cose importanti. Sotto l’aspetto di lavoro settimanale e di idee aveva poco a che fare con le categorie che aveva fatto. Mi piacerebbe quest’anno andare a trovare gente che a fame, io in primis voglio fare strada nel calcio”.

Chi avrebbe rifiutato il Badesse? – dichiara il neo mister Gennaioli – È un salto importante ma maturato nel tempo. Sono stato fermo due anni, in momento importante della mia carriera. Per me le categorie sono tutte serie se le fai con massima professionalità e dedizione. Mi sento pronto, ma sono umile e vorrei fossero gli altri a dirlo. Io non campavo di calcio, ma lo facevo come se fosse un lavoro. Io qui morirò sul campo con la mia squadra”.

Io e mister Sarri siamo molto legati. Negli ultimi 3 anni questo rapporto si è consolidato – prosegue Gennaioli – Io sono un ammiratore del mister e secondo me lui è uno dei top dei top allenatori. Nell’ultimo anno di pandemia sono entrato e uscito molte volte da casa tua per vedere partite. Lui mi ha allenato nel 2000, le cose nascono da sole. Lui è il maestro è il mio esempio ma di Sarri ce n’è uno, io devo pedalare ancora. La mentalità però è quella, e dal 2 agosto partiremo dalla lettera A. La strada sarà lunga, ma fa parte della crescita”.

Gennaioli è già a lavoro per completare lo staff tecnico, anche se come sottolineato da lui stesso “è ancora presto per fare nomi”. “Lavoreremo in 4-5 – spiega il mister – Il sottoscritto dirige l’orchestra ma ci dovrà essere un confronto. Quando uno vuole fare questo di lavoro deve conoscere. Quindi sono informato di tutti i gironi. Questo girone sarà pieno di qualità e di derby. Auguro all’Arezzo di essere ripescato perché è la mia squadra del cuore”.

Per quanto riguarda la rosa, a fare il punto è stato il dg Guerri. “Non faremo molti cambiamenti di giocatori – spiega – Ho bloccato dei ragazzi che voglio confermare. Ho un’ossatura di 9 elementi in testa da confermare, la maggior parte dei quali potrebbero essere under. I vari Cecconi e Bonechi vorrei rimanessero; sono tutti ragazzi che hanno avuto altre richieste, ma si sono seduti a parlare con il sottoscritto anche per rispetto di questa società. Sorrentino al momento è sotto contratto con il Badesse, e ancora chiamate non sono arrivate. So che le squadre di C lo vogliono, ma concretamente non è arrivato niente. Manganelli fa parte degli 8 da confermare. Il ragazzo vuole stare qua e noi vogliamo che stia qua. Ora è un giocatore libero e che viene cercato, ma ha dimostrato attaccamento e si merita la riconferma”.