Maxi evasione fiscale, la precisazione dei commercialisti senesi: “Imputato cancellato dall’ordine”

A giudizio c’è un professionista di Chianciano

Commercialista a giudizio per maxi evasione, la precisazione dell’Ordine dei Commercialisti e degli esperti contabili di Siena (LEGGI QUI): “Ci preme precisare che l’imputato non è iscritto all’Ordine dei Commercialisti e che pertanto non può definirsi “commercialista”. Nel caso specifico il presunto evasore è stato cancellato dall’Ordine Professionale in seguito a procedimento disciplinare interno nel 2014. Vorremmo infine ricordare che la qualifica di commercialista può essere raggiunta dopo un percorso di studi lungo, dopo aver svolto un adeguato praticantato e dopo aver sostenuto un complesso esame articolato su tre prove scritte e una orale. Inoltre per mantenere la qualifica di commercialista è altresì necessario frequentare continui corsi di aggiornamento e di formazione. Purtroppo nel linguaggio comune qualsiasi persona dedita a problematiche fiscali o contabili viene identificata come “commercialista”; così non è e spero che questo breve intervento possa contribuire a far meglio conoscere la nostra professione, in prima linea nel rispetto della legalità ma anche in difesa dei diritti dei contribuenti”.