Minaccia e maltratta la madre per denaro: arrestato 30 enne

La donna si è rivolta ai Carabinieri, che hanno arrestato l'uomo per tentata estorsione e maltrattamenti familiari

Una escalation di comportamenti maltrattanti e di minacce nei confronti della madre di 51 anni, culminati con l’arresto in flagranza di reato. E’ quanto successo a Poggibonsi dove una donna si è rivolta ai Carabinieri a causa delle “continue ed ossessive richieste di denaro da parte del figlio trentenne, sicuramente da spendere per la sua dipendenza dagli stupefacenti”.

Minacce, ricatti, danneggiamenti degli arredi del modesto appartamento che con lui condivideva: la donna ha richiesto l’aiuto ai Carabinieri della Stazione di Poggibonsi che – attivando immediatamente il “codice rosso” – hanno raccolto con celerità gli elementi di riscontro così da richiedere misure di contenimento del giovane, che ha però continuato nei suoi atteggiamenti innalzando la sua potenzialità offensiva. L’uomo infatti, non curandosi dei provvedimenti richiesti nei suoi confronti, ha continuato a richiedere soldi alla madre arrivando anche a minacciarla di morte, ordinandole – la mattina seguente – di andare a prelevare la somma richiesta.

La donna, uscendo di casa, ha incontrato una pattuglia di carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Poggibonsi che, ascoltata la sua richiesta di aiuto, l’ha accompagnata dinanzi all’abitazione, nascondendosi dietro la porta.

A quel punto il figlio, sicuro di essere solo fra le mura domestiche, ha iniziato nuovamente a minacciare la madre e, alle resistenze della stessa, ha iniziato a distruggere alcune suppellettili, provocando l’intervento dei militari a tutela dell’incolumità della signora. Il 30enne è stato arrestato in flagranza di reato di tentata estorsione e maltrattamenti familiari.