Montalcino, Giobbe Covatta e Bobo Rondelli tra i protagonisti di “Di Borgo in Borgo”

La rassegna diffusa nel territorio di Montalcino è organizzata dal Comune di Montalcino e dal Teatrino dei Fondi

Di Borgo in Borgo“, Teatro e musica, una rassegna diffusa nel territorio di Montalcino, organizzata dal Comune di Montalcino e dal Teatrino dei Fondi, compagnia teatrale professionistica, accreditata dal Ministero della Cultura e dalla Regione Toscana, assegnataria della gestione del Teatro degli Astrusi di Montalcino, del Teatro della Grancia di Montisi dopo l’apertura a San Giovanni d’Asso prosegue mercoledì 14 luglio alle ore 21:30 nella piazza del Mercato a Torrenieri con Giobbe Covatta in La Divina Commediola. Il comico presenta in scena la sua personale versione della Divina Commedia totalmente dedicata ai diritti dei minori: i contenuti ed il commento sono spassosi e divertenti, ma come sempre accade negli spettacoli del comico napoletano, i temi sono seri e spesso drammatici.

Tanti illustri personaggi hanno letto e commentato la Divina Commedia di Dante Alighieri.
Giobbe Covatta propone un manoscritto di una versione “apocrifa” della Commedia, con l’escamotage di averlo reperito in una discarica. Una Divina Commedia alternativa scritta da tal Ciro Alighieri in cui compare solo l’inferno, che ha senz’altro affinità ma anche macroscopiche differenze con l’opera dantesca. L’idioma utilizzato non è il volgare toscano, bensì versi affini alla poesia napoletana.

Covatta dedica la sua personale versione della Divina Commedia ai diritti dei minori: i contenuti ed il commento sono spassosi e divertenti, ma come sempre accade negli spettacoli del comico napoletano, i temi sono seri e spesso drammatici.

Venerdì 16 luglio alla Giostra di Simone a Montisi, arriva Bobo Rondelli in concerto con Cuore libero. Il grande musicista toscano torna con il nuovo album a distanza di quattro anni dal precedente Anime Storte. Le dodici canzoni che compongono l’album sono nate durante l’assurdo periodo della pandemia. Un viaggio intimo e profondo dentro ai pensieri e ai ricordi di Bobo Rondelli dove il tema ricorrente è l’amore, il perdono, lo spazio e l’intero universo.

Insieme a Bobo Rondelli, in tutti i brani, si trova il piano e gli arrangiamenti orchestrali di Claudio Laucci, coautore delle musiche, e sparsi in qua e là interventi degli amici di sempre Stive Lunardi, Valerio Fantozzi e Simone Padovani insieme a nuove scoperte come Jole Canelli ai cori e le chitarre di Leonardo Marcucci. Bobo porta in tour tutte le nuove canzoni, contenute in Cuore Libero, e i vecchi “ciuchi di battaglia” come lui ama definire le canzoni più amate dal pubblico. Sul palco, al suo fianco, Claudio Laucci al pianoforte e tastiere. Un DUO che vi porterà, per più di un’ora e mezzo, in una dimensione parallela, fatta di risate e pianti, di urla e sussurri.

In questa estate così particolare di ripresa, dopo la lunga pausa dettata dall’emergenza sanitaria, Di Borgo in Borgo propone un’offerta culturale variegata, con uno scenario composito tra teatro e musica, che fa tappa in tre diversi paesi, San Giovanni d’Asso, Montisi e Torrenieri, animando le piazze così come i panorami naturali tra la Val d’Orcia e le Crete Senesi.

Gli appuntamenti proseguiranno domenica 18 luglio, a San Giovanni d’Asso con Trio Scafroglia in una serata swing, giovedì 22 luglio, a San Giovanni d’Asso con La Ribalta Teatro nel reading, Racconti da Moravia.

A chiudere la rassegna, giovedì 29 luglio alla Giostra di Simone di Montisi, Paolo Hendel, Riccardo Goretti e Andrea Kaemmerle in Toscanacci.