Monte dei Paschi, milletrecento dipendenti chiedono di uscire

Numeri doppi rispetto al previsto per le uscite volontarie di Mps

 Sono 1.300 i dipendenti del Monte dei Paschi di Siena che hanno chiesto di aderire alla prima tranche di uscite volontarie prevista dall’attuale piano industriale di Mps. Lo si apprende da fonti vicine alla vicenda. La prima tranche interessa potenzialmente la platea di dipendenti che maturano i diritti pensionistici, e quindi per l’accesso al fondo esuberi, da quest’anno all’aprile del 2022. L’accordo, sottoscritto tra azienda e sindacati, prevede per la prima tranche il finanziamento di 600 esuberi. Considerando che le adesioni sono state ben superiori alla copertura prevista, probabilmente verranno coperti coloro che maturano i requisiti fino a novembre 2020. Per soddisfare le altre richieste occorrerà ovviamente un altro accordo ed anche le risorse disponibili per finanziarlo.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due