Mps, denuncia alla Consob per irregolarità nelle nomine del collegio sindacale

Presentata da Giuseppe Bivona di Bluebell Partners, piccolo azionista della banca. Nel mirino Elena Cenderelli e Paolo Salvadori

Come scrive Camilla Conti su Il Giornale.it, è stata inviata alla Consob, dalla Bluebell Partners di Giuseppe Bivona piccolo azionista Mps e parte civile nel procedimento milanese a carico degli ex vertici dell’istituto Alessandro Profumo e Fabrizio Viola, una denuncia per presunte irregolarità nelle nomine fatte dal Tesoro e dalle Generali, in particolare quelle riguardanti i membri del collegio sindacale.

Nella missiva, spedita per conoscenza anche alle Procure di Roma, Milano e Siena, capo Vigilanza Ue, Daniele Nouy e Margrethe Vestager in Commissione Europea, Bivona punta il dito contro la presidente del collegio sindacale Elena Cenderelli e il sindaco effettivo Paolo Salvadori. La prima è stata indicata da Generali, azionista col 4%, il secondo dallo Stato, che controlla invece il 70% del pacchetto azionario dell’istituto senese: si sottolinea il fatto che la Cenderelli era stata nominata sindaco nel 2005 nella lista della Fondazione Mps, allora azionista di maggioranza della banca, mentre ora esprime la minoranza. Del secondo, Salvadori, si contesta il fatto che sia ancora imputato a Milano per falso in bilancio e aggiotaggio. Bivona parla di “porte girevoli” che violerebbero il testo unico sulla finanza e la funzione di vigilanza interna.

Il quotidiano Il Giornale avanza poi anche delle perplessità sul curriculum di un altro sindaco, la commercialista fiorentina Raffaella Fantini, anch’essa scelta dal Tesoro: dal 2016 è sindaco all’Inpgi, l’istituto previdenziale dei giornalisti e di Coni Servizi Spa, entrambi connessi con le deleghe a sport ed editoria del ministro Luca Lotti.

 

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due