Nessuna chiusura di piazze o strade a Siena. De Mossi: “Collaborazione e senso di responsabilità”

Non è prevista nessuna ulteriore restrizione delle libertà individuali, rispetto a quanto già determinato dal Dpcm. Patto con esercenti e appello al buon senso alla responsabilità e collaborazione dei cittadini

Non saranno chiuse, per il momento, strade o piazze a Siena per evitare assembramenti. Lo ha deciso il sindaco Luigi De Mossi dopo essersi consultato nel pomeriggio con le autorità sanitarie locali, all’indomani del nuovo Dpcm che demanda agli amministratori comunali la possibilità di chiudere spazi pubblici a rischio.

La via scelta dal sindaco è quella della responsabilizzazione dei cittadini, della collaborazione tra le parti in gioco e del buon senso civico. Non è prevista nessuna ulteriore restrizione delle libertà individuali, rispetto a quanto già determinato dal Dpcm. Il primo cittadino incontrerà presto i rappresentanti delle varie categorie, gestori di bar e ristoranti, per rafforzare un necessario patto dal momento che, come spiegato da De Mossi, la responsabilità di quello che succede all’esterno dei locali non può ricadere esclusivamente sui titolari dei locali stessi nè sulla Polizia Municipale, che non ha risorse tali da poter controllare ogni palmo della città. Si conta sul buonsenso dei senesi e anche su potenziali segnalazioni utili a far intervenire in maniera più incisiva le forze dell’ordine.