Non c’è partita tra Siena e Sinalunghese, i bianconeri vincono 5-0

I ragazzi di Gilardino si preparano allo spareggio di Piancastagnaio

Non c’è partita: il Siena batte la Sinalunghese per 5 a 0, sul neutro di Badesse. Reti di Guidone, Haruna, Agnello e tripletta di Orlando. La prossima gara sarà decisiva, per l’accesso ai play-off ci vorrà la vittoria in casa della Pianese.

La cronaca

Per la 33esima giornata del girone E della Serie D si affrontano sul neutro del “Daniele Berni” di Badesse il Siena e la già retrocessa Sinalunghese Per la Robur una gara che può valere tanto, poiché come sappiamo se si dovesse aggiudicare tutte e due le ultime gare ci sarebbe la certezza di partecipare alle fasi finali.
Gilardino lascia a sorpresa Guglielmo Mignani in tribuna, portando in panchina un 2004 e schiera il .solito 4-3-3 con l’attacco affidato a Guidone Padulano e Guberti.
Fino al settimo del primo tempo non c’è nulla del registrare, poi la Robur batte un colpo, benissimo Haruna che mette al centro per Guidone che fallisce una facile occasione, sulla ribattuta Padulano segna il gol del vantaggio, ma era in fuorigioco il gol viene annullato un minuto dopo Gragnoli deve superarsi sul forte tiro di Pierangioli, molto pericolosa la Sinalunghese in questa circostanza.
Anche al dodicesimo la Sinalunghese si rende davvero pericolosissima, fallendo una facile occasione a difesa aperta con Mangiaratti che non riesce a inquadrare lo specchio della porta, grandissimo rischio per la Robur.
Al sedicesimo la Robur sfiora il vantaggio con Guberti dopo una bella azione di Haruna, la conclusione viene ribattuta dalla difesa.
Ora il Siena preme tantissimo alla ricerca del vantaggio le occasioni fioccano e una punizione di Guberti sfiora l’incrocio dei pali.
Ancora Guidone al venticinquesimo fallisce un’altra ottima occasione calciando la palla sull’esterno della rete da distanza ravvicinata
Ma al ventinovesimo finalmente il capitano della Robur trova la zampata giusta su punizione tesa di D’Iglio, Guidone appostato sul secondo palo questa volta non sbaglia e la Robur si porta in vantaggio meritatamente. sigillo stagionale per il capitano dei bianconeri.
Pochi minuti dopo proprio D’Iglio deve lasciare il campo per un infortunio al suo posto Gilardino inserisce De Falco.
Al trentanovesimo la sinalunghese fallisce la tattica del fuorigioco questo permette ad Agnello di servire al centro per Haruna, tiro a fil di palo del centrocampista bianconero e 2 a 0 per il Siena.
Un minuto dopo Federico Marini toglie letteralmente la palla della porta della Sinalunghese su un’altro tap in sempre di Guidone.
Il primo tempo si conclude 2 a 0 per la Robur che resta in attacco fino all’ultimo minuto.

Inizia il secondo tempo e superato da poco il decimo minuto è ancora il Siena che colpisce, è Guberti che inventa un favoloso invito per Ciccio Agnello che sigla Il 3-0.
Al diciassettesimo si trova ancora Haruna con un bel tiro che però si perde poco sopra la traversa.
Nel frattempo Gilardino toglie Guberti per Gibilterra e Guidone per Orlando lascia il campo anche Agnello per fare posto a Bani.
Al trentesimo la Robur dilaga e c’è spazio anche per il gol di Luca Orlando che ben servito da Gibilterra sigla 4 a 0. Pochi minuti dopo e ancora Orlando a ribadire in rete sottoporta per il 5 a 0. Doppietta per l’attaccante bianconero.
Gilardino mette anche in campo il giovanissimo Andrea Morosi classe 2004. Esordio in categoria per lui.
Intanto un folto gruppo di tifosi bianconeri, all’esterno dello stadio, espone uno striscione fortemente critico verso la società e intona cori di protesta per la stagione deludente.
Il Siena vince, in maniera più che convincente, la gara contro la Sinalunghese.
Resta l’ultimo atto del campionato che per il Siena è una vera e propria finale dovrà giocarsi l’accesso ai play-off sul campo della Pianese.