Orrore: gatto ucciso ed appeso alle Fonti di Ovile

Carcassa di un gatto ucciso ed impiccato

Macabro ritrovamento quello fatto da alcuni ragazzini quindicenni che volevano ad andare a tirare due calci al pallone nel campino abbandonato alle Fonti di Ovile. Sono passati dal cancello d’ingresso  che non ha nessun tipo di catena o lucchetto e hanno voluto curiosare in quello che resta degli spogliatoi.

E’ lì che hanno trovato un gatto morto impiccato da un filo.

Impauriti sono scappati ed uno di loro ha chiamato la polizia che è arrivata sul posto, ha effettuato un sopralluogo ed ha preso visione del gatto impiccato. Gli agenti hanno compilato il verbale ed avvertito il Comune per la rimozione della carcassa della bestiola.

Da molti anni il campino delle Fonti di Ovile è abbandonato a se stesso. E’ di proprietà comunale e per anni è stato gestito dal Bruco e per un periodo in collaborazione tra Bruco e Lupa, poi la convenzione non è stata più rinnovata e tutta l’area delle Fonti e degli impianti sportivi sono da allora lasciati alla malora con atti vandalici e tutto quello che può essere fatto in un’area abbandonata.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due