Palio 2022, il Questore Milone: “Spero si possa fare, ma prima di tutto viene la salute pubblica”

Si dovrà ancora attendere per una decisione sulle Carriere 2022

Per i Palii 2022 si dovrà ancora aspettare un po’. E’ questo ciò che si apprende dalle parole del nuovo Questore di Siena Pietro Milone, insediatosi poco più di un mese fa. “Stiamo tutti aspettando di vedere quale sarà l’evoluzione della pandemia – spiega ai microfoni di Radio Siena Tv – Io sono il primo tifoso perché il Palio si possa fare, perché essere a Siena e non poter vivere il Palio da Questore sarebbe bruttissimo, però è chiaro che prima di tutto viene la salute pubblica, e quindi dobbiamo stare attenti a quello che ci succede intorno”. Intanto si attendono le decisioni del Governo sullo stato di emergenza, ad oggi in scadenza il 31 Dicembre, che potrebbe però essere prolungato.

Il nuovo Questore di Siena intanto sta proseguendo il suo viaggio all’interno delle 17 consorelle per scoprire e capire a fondo l’anima delle Contrade. “Siena è un posto unico, anche dal punto di vista della sicurezza – spiega – Apprezzo molto il fatto che qui si realizza il vero e proprio controllo di vicinato esercitato dalla contrada, che per noi è una base di partenza importantissima”.