Home Sport Pielle Livorno batte la Virtus 84-80 ma è vergogna sul parquet: gomitata assassina di Toppo a Simeoli
0

Pielle Livorno batte la Virtus 84-80 ma è vergogna sul parquet: gomitata assassina di Toppo a Simeoli

0
0

Al PalaCorsoni i labronici impattano la serie sull’1-1 ma a far discutere è il violento gesto non visto dagli arbitri che manda all’ospedale il giocatore senese

La Pielle Livorno vince a Siena gara2 di finale playoff 84-80 e impatta la serie che va sull’1-1, a viziare il match è però una gomitata assassina di Toppo che stende Simeoli, finito all’ospedale, dopo soli 4 minuti: l’episodio non viene visto dagli arbitri che lasciano correre e anzi danno il tecnico per proteste alla panchina. La partita è di contorno, con una Virtus tutta cuore che tiene testa a Livorno, pur senza Pucci, fermo per una distorsione alla caviglia.
Il fallo criminale di Toppo condiziona pesantemente una gara 2 di finale playoff che poteva regalare spettacolo. L’esperto centro ex Pistoia aspetta Simeoli e a palla lontana, dopo 4 minuti di gioco, gli rifila una gomitata incredibile mandando all’ospedale il lungo rossoblu. Un’azione vergognosa che con lo sport non ha niente a che fare. Gli arbitri non vedono, ed anzi rifilano un tecnico al fisioterapista della Virtus. Alla fine vince Livorno la lo scandaloso fallo di Toppo è da condanna assoluta. Nel finale i senesi passano anche avanti nel punteggio combattendo come leoni e trovando il vantaggio con la tripla di Bianchi e con tantissimi giovani in campo viso che Olleia e Bianchi sono fuori per 5 falli