Processo rifiuti Sei Toscana/Ato Sud, prosegue la discussione dell’udienza preliminare

Il 21 novembre il gup Fantechi deciderà sulle richieste del pm

E’ proseguita questa mattina al tribunale di Firenze dinanzi al gup Angela Fantechi, la discussione dell’udienza preliminare del processo sulla maxi gara d’appalto miliardaria dei rifiuti Ato Sud/Sei Toscana per le province di Siena, Arezzo e Grosseto, che i magistrati ritengono sia stata truccata. Dopo le richieste fatte ieri dal pm Leopoldo De Gregorio di rinviare a giudizio 4 dei 6 soggetti a giudizio con le accuse di corruzione, turbativa d’asta e induzione indebita (Andrea Corti Eros Organni, Valerio Menaldi e Marco Buzzichelli) oggi a discutere sono stati i legali dell’ex dg di Ato Sud Corti (Enrico e Lorenzo De Martino) e di Sei Toscana (imputata come ente responsabile da reato), che hanno chiesto il non luogo a procedere, al pari dei difemsori dell’ex amministratore di Rti Progetto 6 Fabrizio Vigni, che si sono associati alla richiesta del pubblico ministero. L’ultima difesa a discutere sarà, il 21 novembre, quella di SienAmbiente(assistita da Fabio Pisillo) che è a processo come ente responsabile da reato. Dopo, le repliche e le decisioni del giudice.

C.C