Home Sport ROBUR SIENA Renate e Siena è pathos: finisce 0-0 con qualche dubbio
0

Renate e Siena è pathos: finisce 0-0 con qualche dubbio

0
0

Divisione della posta in una partita condizionata dal campo pesante. In pieno recupero, occasionissima dei padroni di casa che colgono una traversa su colpo di testa di Damonte. La Robur protesta per un rigore

 

Carattere di drammaticità e passionalità. Questo il carattere della contesa tra Renate e Siena. Ed ecco il perchè: ci sono quelle partite in cui un punto conta. Vale. Quei match in cui, se non puoi vincere, ti devi accontentare di dividere la posta in palio. Il Siena gioca, graffia ma non morde. Gli avversari, ben messi in campo, masticano amaro per una traversa colta da Damonte al minuto numero 92. Dal Canto torna a casa consapevole del fatto che oggi non sia andata male  anche se potrebbe mancare un rigore.

Riavvolgiamo il nastro e proviamo a raccontarlo questo pareggio. La Robur è in emergenza a centrocampo: fuori Da Silva, Arrigoni e Guberti, scelte obbligate con Serrotti,Gerli e Vassallo. Dietro D’Ambrosio è il centrale affiancato da Panizzi e Romagnoli. Sulle fasce i confermatissimi Oukhadda e Migliorelli. Guidone e Cesarini sono le punte. Confente, sarà tra i migliori, è il guardiano dei pali. Il Renate è quello annunciato con  un Maritato, almeno nel primo tempo, particolarmente ispirato.

Le occasioni da una parte e dall’altra non mancano nella prima frazione: sempre attenti gli estremi difensori. La partita prova ad accendersi nei secondi 45 minuti. Lo fa con due episodi che conviene raccontare. Sul primo, masticano amaro i bianconeri: su un tocco di mano di un difensore, l’arbitro concede solo una punizione dal limite. Solo la moviola dirà se il fallo può considerarsi fuori o dentro l’area. In pieno recupero, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, imperioso stacco di testa di Damonte che coglie in pieno la traversa.

Finisce 0-0. Reti inviolate con emozioni. Oggi, forse, è giusto così.

Giuseppe Saponaro

RENATE: Satalino, Ranieri, Anghileri, Kabashi (10’st Militari), Baniya (28’st Teso), Galuppini (20’st Plescia), Rada (28’st Grbac), Damonte, Maritato (20’st De Sena), Possenti, Guglielmotti. All. Diana. A disp. Stucchi, Magli, Pizzul, Pelle, Marchetti.

ROBUR SIENA: Confente; Romagnoli, D’Ambrosio, Panizzi; Migliorelli, Serrotti, Gerli, Vassallo, Oukhadda; Guidone (38’st Polidori), Cesarini (38’st Ortolini). All. Dal Canto. A disp. Ferrari, Campagnacci, Varga, D’Auria, Andreoli, Buschiazzo, Setola, Argento, Discepolo, Lombardo.

Arbitro: Daniele Rutella (Enna). Assistenti: Francesco Cortese (Palermo) e Roberto Fraggetta (Catania)

Ammoniti: Possenti, Guidone, Romagnoli, Serrotti, Militari