Roberto Monaco: “A Siena una comunità di medici di alto livello, chiediamo coesione e collaborazione”

Il presidente dell'ordine dei medici senesi a 360 gradi ai microfoni di Siena Tv: "Più della pandemia ci spaventa la disorganizzazione. Finalmente però si torna ad investire in sanità. Chi verrà al posto del dg Giovannini troverà professionisti che hanno voglia di lavorare"

Roberto Monaco, presidente dell’Ordine dei medici di Siena, ha parlato ai microfoni di Siena Tv commentando la situazione attuale in ordine all’emergenza coronavirus, con un occhio alle esigenze future. Monaco chiede collaborazione e coesione tra le parti per assicurare la miglior gestione e risposta alla difficile contingenza sanitaria.

“La pandemia ha cambiato il mondo della sanità e il rapporto medico-paziente, ma c’è un dato positivo – sottolinea Monaco – il cambiamento è positivo. Mentre prima non si credeva alle malattie e c’erano tante fake news, oggi per fortuna si sta parlando di scienza, e i medici e gli operatori sanitari che hanno studiato per questo, sono protagonisti forti delle loro competenze. Non sfugge però il fatto che le altre malattie non sono andate in vacanza, è più difficoltoso l’accesso al sistema per le altre patologie. A marzo siamo stati colti alla sprovvista, adesso non possiamo permettercelo . Serve una collaborazione maggiore tra cittadini e istituzione. Il covid ha evidenziato una falla, ovvero la disorganizzazione e mancanza di programmazione nel comparto sanità, sono mancati investimenti, posti letti, personale. Anzi, la sanità è stata considerata un bancomat da cui attingere in momenti di difficoltà economiche. Grazie però alla situazione contingente e al lavoro del ministro Speranza, si sta di nuovo investendo”.

“La situazione è preoccupante a livello generale – continua Monaco – ma siamo abituati a lavorare in emergenza. Siamo preoccupati quando manca l’organizzazione, servirà coesione fra Asl e azienda ospedaliera senese, sia su territorio che in ospedale ci sono professionisti capaci”.

Presto arriverà un nuovo direttore generale dell’Aous Senese al posto di Valtere Giovannini, che va in pensione. “Il nuovo dg troverà grandi professionisti – assicura Monaco – la Toscana a livello sanitario è fra le migliori in Italia e Siena è tra le migliori in Toscana. Giovannini ha fatto un lavoro encomiabile, chi verrà troverà un ambiente che ha voglia di lavorare, se si vuole andare avanti ci deve essere, lo ribadisco, condivisione, collaborazione e coesione”.