Romagnoli (Filctem Cgil): “Vaccino Covid, da Gsk nessuna risposta, preoccupati per i lavoratori”

Anche i sindacati spingono affinchè l'azienda possa prendere l'iniziativa di produrre il vaccino Covid: "Tempi ragionevolmente brevi"

In occasione dell’iniziativa dell’onorevole Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana, che ha chiesto a gran voce a Gsk di produrre i vaccini Covid, ha preso posizione anche Duccio Romagnoli, di Filctem Cgil. “Non arrivano risposte da Gsk – afferma – l’azienda dopo tante richieste si è seduta al tavolo virtuale con noi a marzo, confermando di avere la disponibilità a produrre il vaccino in tempi ragionevolmente brevi e di essere in grado anche per quanto riguarda la produzione dei principi attivi, essendo dotata di bio-reattori. Perchè non procedono? C’è anche un discorso di battaglia fra siti, siamo preoccupati per i lavoratori precari, la catena più debole. Se si registra un ulteriore calo nelle vendite dei vaccini, ci sarebbe una crisi occupazionale”.