Salvini visita Tls: “Il presidente della Toscana si chiamerà Susanna. Non Matteo o Enrico”

Matteo Salvini in visita a Tls: "E' emozionante che Siena sia all'avanguardia nella lotta al Covid nel mondo"

Il leader della Lega Matteo Salvini, assieme alla candidata alla presidenza della Regione Toscana Susanna Ceccardi, ha visitato Chianciano Terme e successivamente, a Siena, la Toscana Life Sciences. Salvini commenta così la sua visita all’interno di Tls: “E’ emozionante che Siena sia all’avanguardia nella lotta al Covid nel mondo. Siena è il palio, il vino, la bellezza e la storia, ma è anche questi ricercatori e imprenditori per cui faccio il tifo e che potrebbero essere i primi al mondo a darci la soluzione per sconfiggere questa brutta bestia. Sono contento di visitare un’eccellenza senese e italiana. Stanno chiedendo dei contributi a livello nazionale, cercheremo come Lega di infilare nei decreti che arrivano e arriveranno una piccola grande attenzione per questa eccellenza. Al momento i contributi non ci sono ma se con qualche milione di euro pubblico si potesse risparmiare migliaia di vite penso che sarebbero meglio spesi che per i monopattini elettrici. Quindi è una battaglia che faremo.”

Per quanto riguarda la campagna elettorale in vista delle regionali il leader della Lega afferma: “La Toscana è in mano ai toscani e Susanna. Susanna ha fatto il sindaco e chi ha fatto il sindaco può prendere in mano questa terra. Dopo 50 anni la Toscana avrà la possibilità di fare come l’Umbria e scegliere un sindaco donna. Vedo preoccupazione a sinistra, mentre i candidati di destra sono molto tranquilli e sereni. Sono molti i temi da trattare, per esempio non si capisce perchè i toscani debbano pagare più di tutti gli altri italiani per i rifiuti. Una migliore gestione del ciclo dei rifiuti fa meglio all’ambiente e alle tasse dei cittadini. Quando ci sono cose che non vanno Giani incolpa me, ma ognuno si prenda le proprie responsabilità. Il presidente si chiamerà Susanna, non Matteo e neanche Enrico, per fortuna”.