Scotte, potenziata la Covid Unit. 48 nuovi ingressi in 5 giorni, 935 ricoverati da febbraio 2020

Il professor Barretta: "Stiamo mettendo in campo ulteriori risorse ed energie del nostro ospedale"

Sono 140 i pazienti ricoverati nelle aree Covid all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, dei quali 20 in terapia intensiva, con 7 ingressi e 7 dimissioni rispetto alle ultime 24 ore. I numeri raggiunti nella data del 6 aprile sono stati record per il policlinico Santa Maria alle Scotte, mai verificatisi dal primo ricovero per Covid risalente al febbraio 2020. Come annunciato ai nostri microfoni dal dg Antonio Barretta, sono in arrivo 20 nuovi posti letto.

“Il nostro ospedale – spiega il professor Antonio Barretta, direttore generale dell’Aou Senese – sta mettendo in campo ulteriori risorse ed energie e per questo ringrazio i nostri professionisti. Per quanto possibile stiamo cercando di aiutare anche altri ospedali della Regione, ricoverando pazienti da altre province ma questi numeri – prosegue il professor Barretta – ci avvicinano al limite dei 162 posti dedicati ai ricoveri Covid. I prossimi giorni saranno fondamentali per analizzare l’andamento della pandemia e proseguire a monitorare con il sistema sanitario regionale le possibili azioni da intraprendere per fronteggiare questo picco. Contestualmente abbiamo avviato altri lavori che ci permetteranno di raggiungere una capienza massima di 182 ricoverati, con l’aggiunta di altri 20 posti letto nel terzo lotto”.

Nel fine settimana sono stati 48 i nuovi ingressi negli ultimi 5 giorni, che hanno portato ad un totale di 935 ricoverati all’Aou Senese per Covid dal febbraio 2020. Anche per questo motivo la direzione aziendale ha deliberato il potenziamento della Covid Unit, recependo le disponibilità dei medici dipendenti del policlinico Santa Maria alle Scotte a prestare servizio in area Covid e costituendo un gruppo di professionisti di tipo multidisciplinare che può rappresentare un valido supporto per le necessità clinico-assistenziali dei reparti, soprattutto in caso di eventuali ulteriori espansioni.

“Il potenziamento della Covid Unit – afferma il dottor Roberto Gusinu, direttore sanitario dell’Aou Senese – si è reso necessario per il rilevante aumento dei ricoveri e grazie alla disponibilità che i nostri medici hanno dato per supportare i colleghi professionisti impegnati da mesi nella lotta alla pandemia. Abbiamo fin dall’inizio impostato le nostre cure ai pazienti affetti da Covid con un approccio multidisciplinare, e questo potenziamento si sviluppa in questa direzione». Contestualmente procede l’attività di somministrazione dei vaccini alla Vax Unit, istituita negli scorsi giorni a formalizzazione dell’organizzazione operativa attiva dallo scorso dicembre e situata al piano terra del primo lotto, in prossimità dell’area del vecchio pronto soccorso. Alla data del 7 aprile, all’Aou Senese sono state effettuate in totale 21.926 vaccinazioni, di cui 9841 prime dosi per i sanitari, 9575 seconde dosi per i sanitari, 2314 prime dosi per pazienti fragili, 196 seconde dosi per pazienti fragili.