Shop droga in chat, al via copie forensi telefoni indagati

Conferito l'incarico, al vaglio una ventina di smartphone. Gli accertamenti potrebbero fornire ulteriori elementi o scovare altri giovani coinvolti nel business

Inchiesta “Dangerous Market” su un giro di spaccio “online” su piazza virtuale tra Siena e provincia, con coinvolti 21 giovani, di cui 13 minorenni, oggi è stato conferito l’incarico a un consulente per la copia forense dei cellulari, poco meno di una ventina, il cui esito dell’analisi potrebbe fornire ulteriori elementi o scovare altri giovani coinvolti nel business.

L’accertamento – risultati entro 60-90 giorni – mira ad approfondire i contenuti di chat e materiali multimediali interni ai telefoni degli indagati, che proprio attraverso un canale Telegram avevano messo su un articolato “shop” di stupefacenti grazie al quale si rifornivano numerosi giovanissimi del senese.