Siena-Carrarese, Gilardino: “Grande prova di tutti, ci godiamo il momento”

Gilardino nel postpartita: "Tutti hanno avuto un impatto importante"

Soddisfatto Alberto Gilardino per la prestazione dei suoi, che hanno battuto la Carrarese per 3-0. “Grande prova da parte di tutti – spiega il mister -. Dopo una mezz’ora di primo tempo dove abbiamo saputo soffrire, alla fine del primo tempo ho detto ai ragazzi che dovevamo essere più lucidi in fase di rifinitura”. Gilardino già nella conferenza prepartita aveva detto di avere buone sensazioni: “Vivo quotidianamente la realtà con i ragazzi, l’allenatore ha questo tipo di sensazioni. La determinazione e voglia dei ragazzi di mettermi in difficoltà deve essere sempre così. Una concorrenza giusta e sana”. Sulla preparazione della partita, Gilardino spiega: “L’avevamo pensata in questo modo insieme allo staff, per alzare Mora a destra e far giocare Cardoselli tra le linee. Secondo me abbiamo creato difficoltà, quella è stata la chiave”. Una partita che ha visto protagonisti in positivo tutti i giocatori bianconeri: “L’impatto di tutti è stato importante. Acquadro e Bani hanno fatto una grande partita di generosità, dobbiamo continuare così. La nostra forza deve passare da partite così”. Il Siena adesso è primo, a pari punti con il Pescara, ma in vantaggio nella differenza reti: “Dobbiamo goderci questi momenti, i ragazzi lo sanno e ogni volta che ci si affaccia ad una partita bisogna avere in testa quello che hai fatto fino a quel momento”. La partita di oggi è stata anche l’occasione per rivedere due bomber del campionato di Serie A, Gilardino e Di Natale: “Sono stato contento di rivedere Totò, gli faccio un in bocca a lupo – dice il mister bianconero -. Loro metteranno in difficoltà parecchie altre squadre”. Giovedì il Siena scenderà in campo a Teramo per il match di Coppa Italia: “Giovedì giocherà chi ha avuto meno spazio, perché meritano per quello che hanno fatto”. Infine Gilardino chiude parlando del gruppo che si è creato in così poco tempo: “A volte i gruppi nascono in poco tempo. Poi i risultati positivi portano confidenza e consapevolezza. Sono contento anche per Paloschi, perché abbiamo bisogno delle sue caratteristiche”.