Siena sul tetto d’Italia: la GHN Balzana Basket campione Uisp

Siena basket city: la squadra di coach Covili bissa il successo del 2019 affermandosi nella finale a Rimini contro Be-Bop Vicenza, grazie a un finale memorabile che ribalta le sorti del match

Impresa de la GHN Balzana Basket, che ha trionfato per la seconda volta di fila alle finali nazionali Uisp di Rimini. Col punteggio di 64-63, i ragazzi di coach Alessandro Covili hanno battuto nell’atto finale la Be-Bop Vicenza, conquistando il secondo successo di fila dopo quello del 2019 (nel 2020 la manifestazione è stata interrotta causa pandemia Covid) ottenuto sempre a Rimini nella finale contro la Fagagna Udine. Il percorso dei ragazzi di Covilli ha visto venerdì la vittoria su Futura Bologna 66-58 che è valsa l’accesso in Final Four, dove i senesi in semifinale hanno avuto la meglio su Pallacanestro Ostia per 59-51, approdando così in finale.

Finale che è stata una partita a dir poco incredibile, che ha visto i senesi, in svantaggio per oltre 39 minuti, ribaltare tutto negli ultimi secondi con un mix decisivo fatto di difesa aggressiva, triple e palloni recuperati. “Un’impresa – il commento a caldo di coach Covili – considerando anche venivamo da un’anno di inattività. Una storia fantastica”.

Un altro importante risultato per una formazione fondata nel 2006 da un un gruppo di amici e che dal 2012, grazie allo sponsor Riccardo Ghini si è trasformata in una squadra vincente, toccando l’apice sotto la guida nella stagione 2018-2019, nel corso della quale sono stati vinti 4 titoli, campionato Provinciale Siena (4°titolo dal 2013), Campionato Regionale Toscana, scudetto Uisp e Supercoppa Italiana. Quest’anno il gruppo – unico rappresentante della Toscana nella competizione – ha potuto contare su alcuni freschi innesti grazie alla collaborazione in atto con il Cus Siena.

“La prima volta è stata stupenda, la seconda è stata un’impresa,la terza non so come sarà e se ci sarà – sono le parole di capitano Gianpaolo Maffia… Grazie a tutti i ragazzi, grazie a coach Alessandro Covili, un gladiatore, grazie allo sponsor che tutti vorrebbero, Riccardo Ghini, un amico ed un esempio. Sono e sarò ancora il vostro capitano”.