Sindaco e Arcivescovo accenderanno insieme le illuminazioni natalizie di Siena

Domani, 7 di dicembre, alle 18:45 alla Costarella, le luci di Natale si accenderanno tutte insieme. Sul cammino dedicato a Dante da Camollia a Piazza del Duomo, e nelle piazze Indipendenza e Provenzano che costituiscono l’omaggio commemorativo a Federigo Tozzi

Domani – 7 di dicembre – alle 18:45 le luci di Natale si accenderanno tutte insieme. Sul cammino dedicato a Dante da Camollia a Piazza del Duomo, e nelle piazze Indipendenza e Provenzano che costituiscono l’omaggio commemorativo a Federigo Tozzi. Saranno il sindaco Luigi De Mossi e S.E. l’arcivescovo di Siena cardinale Augusto Paolo Lojudice a presenziare insieme al rapido ma solenne evento che aprirà formalmente e ritualmente il periodo più intenso delle festività di fine d’anno.

L’uno proveniente dall’Arcivescovado, l’altro in uscita dal Palazzo di Piazza del Campo civico 1 si incontreranno alla Costarella dei Barbieri e daranno insieme l’ordine di accendere al personale della S-Illuminazioni, la ditta grossetana che in questi giorni sta allestendo tutto l’apparato scenico di illuminazione.

“Come non mai, quest’anno, le illuminazioni natalizie della città – dice David Chiti, presidente dell’Associazione Centro Storico Città di Siena che ha organizzato l’evento – richiamano, oltre che il bello, il profondo senso di religiosità che quasi tutti i cittadini condividono. Questo Natale non sarà solo occasione di vivere il centro storico e le sue offerte di acquisto, ma anche un momento di riavvertire nel profondo i sentimenti per la famiglia, l’unità, il bene, la pace e la concordia. Sono felice che tanto S.E. l’Arcivescovo che il Signor Sindaco abbiano scelto di presenziare a quest’evento. Tra l’altro, l’accensione in un unico momento, testimonia l’attenzione che abbiamo rivolto alle istanze di categorie e comitati di via che ci avevano chiesto di trattare – procedure Enel permettendo – tutti allo stesso modo e non preferire ad altre alcune zone della città”.

L’8 dicembre, nella festività dell’Immacolata Concezione, le luci si accenderanno anche al tartarugone, sui loggiati e nelle porte cittadine. Unica eccezione all’accensione sarà proprio la Piazza del Campo che inizialmente si era pensato di escludere, ma che grazie all’entusiastico approccio della ditta S-Illuminazioni avrà le proprie tende luminose che saranno installate a partire dal 9 dicembre.

Eva Simiani, direttore tecnico della S-Illuminazioni, ci parla della sua ditta che definisce di quarta generazione, specializzata in allestimenti scenici. La creò il nonno Lorenzo Simiani e da allora c’è stato sempre un Simiani alla sua guida, passando per babbo Roberto, quindi i fratelli Marco ed Eva, ed ora la pronipote Faith, 21 anni, che ha già preso il suo posto in azienda in attesa della sorella Lavinia, 15 anni.

“Non chiedetemi di quantificare i flash-led che compongono i chilometri e chilometri di installazione di questo evento. Direi svariate migliaia – ci dice Eva, oggi a capo con il fratello di una ditta con quindici dipendenti stabili -. E’ stata la nostra prima volta a Siena e la mancata conoscenza delle simmetrie della città, all’inizio ci ha rallentato, ma abbiamo incontrato una disponibilità e una collaborazione eccezionali da parte dei senesi e questo ci ha portato ad affrontare e superare anche le difficoltà impreviste, oltre quelle atmosferiche”.

“Le luci rimarranno fino a tutta domenica 9 gennaio – spiega Eva Simiani -, sono led di ultima generazione a basso consumo energetico, poi le rimuoveremo in breve tempo. Approfitto dell’occasione per testimoniare la mia soddisfazione di collaborare per rendere più bella una città unica nel mondo”.