Sottopasso stazione ferroviaria, possibile riapertura anche prima dell’intervento alla fognatura

Il punto della situazione dell’Assessore Pugliese dopo l’interrogazione di Valentini (PD): “Il progetto esecutivo è stato elaborato ed oggi è pronto per l’approvazione, che avverrà entro la fine dell’anno”

La chiusura del sottopasso della Stazione Ferroviaria, a causa di infiltrazioni accentuate dalle piogge, è stata, oggi, oggetto di un’interrogazione da parte di Bruno Valentini (PD). Il consigliere ha evidenziato “l’importanza dello struttura, connessa alle scale mobili, e utilizzata da studenti, pendolari e turisti, oltre che dai clienti del centro commerciale Porta Siena”, e lamentato come “il disservizio comporti implicazioni negative per la sicurezza delle persone che, forzatamente, devono percorrere itinerari alternativi meno comodi e più rischiosi”. Ricordando al consesso che l’Amministrazione, per il corrente anno, aveva inserito nel Piano per le opere pubbliche un intervento da 150mila euro per sistemare le fognature dell’area, rimasto però fermo”; ha chiesto al sindaco “se c’è l’intenzione di accelerare i tempi per l’intervento di sistemazione delle condutture fognarie, e quali i tempi per ripristinare la corretta funzionalità del sottopasso”. “Problemi di allagamento – ha risposto l’assessore ai LL.PP. Sara Pugliese –  che si verificano da molti anni, fin dal momento dell’inaugurazione della risalita della Stazione e della realizzazione delle strutture interrate nella zona (nuovo sottopassaggio, parcheggio interrato), a causa del mancato funzionamento della fognatura, enormi ristagni d’acqua che rendono problematico l’accesso pedonale alla stazione. Inoltre, sempre per il malfunzionamento delle condotte fognarie, si verificano copiose infiltrazioni in vari punti del sottopassaggio”.

Come ha evidenziato Pugliese “una situazione ben nota alla precedente Amministrazione, essendo stata negli anni ripetutamente segnalata da Siena Parcheggi, gestore del posteggio interrato di piazzale Rosselli. La giunta Valentini aveva approvato, con deliberazione di Giunta n. 223 del 23/06/2016, il progetto definitivo per il rifacimento della fognatura nel piazzale antistante la stazione ferroviaria, ma l’intervento non fu finanziato e così rimase per i successivi due anni. In questo lasso di tempo la progettazione fu interrotta, e i danni alle strutture continuarono a verificarsi. L’attuale Giunta ha proceduto al finanziamento dell’opera, e nella seconda metà di quest’anno il progetto esecutivo è stato elaborato ed oggi è pronto per l’approvazione, che avverrà entro la fine dell’anno”.   Lavori che porteranno un evidente giovamento nella situazione in cui versa il sottopassaggio. “Tuttavia – ha concluso – presumibilmente non tutti i punti di infiltrazione saranno risolti, stante lo scarso livello di tenuta che le impermeabilizzazioni installate nella costruzione della risalita e del sottopassaggio hanno sempre dimostrato. Nel frattempo stiamo valutando delle possibili soluzioni che consentano la riapertura del sottopassaggio anche prima del termine dell’intervento alla fognatura”.

“Assolutamente non soddisfatto”. Così si è dichiarato Valentini che ha rilevato “come il progetto in questione fosse finanziato, visto che era contenuto nel Piano Opere Pubbliche del 2018 e che doveva essere stato già realizzato nel 2018 o almeno nel 2019”. Il consigliere ha, inoltre fatto presente che l’assessore ha “confuso due interventi differenti, quello da effettuare nell’area antistante e quello di cui, invece, necessita la parte iniziale del sottopasso dal lato di via Lombardi che attualmente, e con disagi per le persone, è chiuso”.

Errebian
All Clean Sanex
Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due