Sparò in testa al vicino durante un litigio: condannato a 9 anni e 6 mesi

Un 87enne di San Gimignano fece fuoco al culmine di una discussione per motivi di vicinato

E’ stato condannato con rito ordinario a 9 anni e 6 mesi di reclusione l’87enne che lo scorso a San Gimignano sparò in testa a un vicino di casa, al culmine di un litigio legato a dissapori tra vicini.

L’anziano, già condannato per un omicidio negli anni ottanta sempre riconducibile a scontri di vicinato, era accusato di tentato omicidio, detenzione illegale di arma da fuoco e ricettazione, contestazione questa da cui è stato assolto per intervenuta prescrizione. All’uomo sono state riconosciute alcune attenuanti generiche.