Stanno bene i senesi a Bruxelles: “Paura e impotenza”

Linee telefoniche interrotte, i senesi a Bruxelles avvertono le famiglie

“Sto bene, paura ed impotenza”. Serena Fineschi, executive graphic designer, artista, senese e lupaiola, da qualche tempo lavora a Bruxelles. “Siamo isolati in una bolla. Le linee telefoniche sono interrotte”, spiega Serena utilizzando Facebook.

Ce ne sono tanti di giovani senesi che hanno deciso di trasferirsi a Bruxelles per lavorare. Ci sono Gianluca De Biase e Nicola Lanzoni, hanno entrambi contattato familiari e amici per dire che stanno bene. Ha rassicurato sulle sue condizioni anche Gianluca Panti, senese che lavora in commissione europea.

Francesco Amisano, anche lui senese, lavora a Liegi ma raggiunge spesso Bruxelles nel fine settimana, e lo aveva fatto anche sabato e domenica scorsi: “C’era fin troppa calma rispetto al normale, al punto da essere sospetta. Una tragedia che scuote tutti noi che viviamo in questa zona, da sempre considerata tranquilla”.

Errebian
Estra
Electronic Flare
All Clean Sanex
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau