Lo Streetfood prosegue fino a domenica

In collaborazione con l’Associazione Via Maestra, il patrocinio del Comune di Poggibonsi e della Regione Toscana.

E’ partita con il segno positivo a Poggibonsi (Si) la seconda edizione dello Streetfood Village, l’evento promosso dall’Associazione Streetfood che fino al 9 ottobre nella centralissima Piazza Matteotti animerà il centro storico con oltre 50 cibi di strada da tutto il mondo. In collaborazione con l’Associazione Via Maestra e con l’Amministrazione Comunale del borgo della Val d’Elsa, la manifestazione nella prima giornata ha stimato una presenza di circa 6 mila appassionati.

Il programma. Il programma prosegue con il sabato con l’apertura dalle ore 11 alle ore 24 e dalle ore 21 sarà la volta della musica Rock anni ’80 di Captain Jack & The Etil trio. Domenica sempre dalle ore 11 alle 24 e sarà il duo piano bar “The Robinooda’s” ad esibirsi in Piazza Matteotti. Pro Loco e Associazione Via Maestra contribuiranno alla festa con iniziative per bimbi in piazza Rosselli e una raccolta fondi per i terremotati di Amatrice.

I cibi di strada presenti. Il giro d’Italia del cibo di strada comincia con le bombette e la puccia pugliesi, gli arancini e il pane ca’ meusa siciliani. Dalle Marche i fritti misti, con le olive in testa e il pesce di San Benedetto del Tronto (Ap), senza dimenticare la parte internazionale: la cucina britannica con le mitiche Jack Potatoes e la Grecia con i suoi cibi di strada originali come Gyros Pita e Souvlaki. Non mancherà il fritto napoletano e il grande ritorno del dolce rumeno-ungherese Il Kurtos Kalacs. Il tutto è accompagnato dalla Birra ufficiale, quella col marchio Streetfood, oltre a una selezione di vini territoriali abbinati ai vari cibi di strada presenti.

Lo Streetfood Tour. Oltre quaranta appuntamenti previsti dall’Associazione nazionale Streetfood in tutta Italia. Obiettivo è quello di far divertire il maggior numero di appassionati attraverso la cultura del cibo di strada. Solo nel 2015 sono stati raggiunti in tutta Italia quasi due milioni di persone. Un format di successo non solo per gli organizzatori degli eventi, ma da condividere con gli operatori economici del settore e le realtà territoriali che hanno creduto in questo progetto. Anche decine di eventi collaterali, momenti di confronto e convegni, un concorso dedicato alla stampa nazionale e decine di concerti che hanno fatto da sfondo alle varie tappe.

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due