Il Teatro dei Rozzi festeggia i suoi 200 anni con i “Tre atti impuri del Resoluto”

L’associazione culturale “laLut” presenta uno spettacolo basato su tre testi cinquecenteschi dell’accademico Angiolo Cenni, detto “Il Resoluto”

Nel programma di celebrazioni organizzato per festeggiare il 200 anni del Teatro dei Rozzi, l’associazione culturale “laLut” in collaborazione con la compagnia “Le Faippole” ha organizzato per venerdì 24 novembre alle ore 21.15 il progetto di lavoro “Tre atti impuri del Resoluto”, uno spettacolo diretto da Giuliano Lenzi e Marco Caboni e basato su tre testi dell’accademico cinquecentesco Angiolo Cenni, detto “Il Resoluto”.

Le tre parti, rispettivamente il monologo “La vedova”, la breve commedia “Togna” e la serie de “Le stanze rusticali delle fanciulle da maritarsi”, saranno interpretate da attori di lungo corso de “laLut” insieme a giovanissimi quasi esordienti e alla compagnia “Le Faippole” di Monteriggioni, un gruppo teatrale amatoriale costituitosi sotto la guida de “laLut” in oltre 10 anni di laboratori e spettacoli.

Tra situazioni grottesche, pura critica sociale e momenti dove l’emozione ha il sopravvento, i tre testi dimostrano, nonostante  il crudo realismo dei temi e delle situazioni, una raffinatezza e una sonorità della forma che li rendono sì un esercizio insieme teatrale e musicale scritto oltre cinque secoli fa come divertissement di un’accademia di borghesi, ma non ne danneggiano in alcun modo la carica sovversiva e rivoluzionaria che li rende tuttora attuali.

 

Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due