Toscana zona rossa, Giani: “Sorpresa e amarezza. Non condivido la decisione”

Il presidente della Regione ha ricevuto la telefonata ufficiale dal ministro Speranza "Ritengo di dover avere chiarimenti - commenta Giani - I dati sono in miglioramento"

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha ricevuto la telefonata ufficiale dal ministro Speranza: la Toscana è in zona rossa. Il provvedimento partirà molto probabilmente da questa domenica.

“A differenza dello spostamento in zona arancione, che reputavo giusto, accolgo la notizia con sorpresa e amarezza, perché onestamente vedevo che negli ultimi giorni i dati tendevano ad un cauto, graduale ma oggettivo miglioramento – commenta Giani – Sinceramente non mi sarei aspettato oggi che il Comitato Tecnico Scientifico decidesse la zona rossa. Ho espresso questi miei sentimenti al ministro Speranza, ritenendo di dover avere chiarimenti“.

Una decisione che di fatto ha spiazzato un po’ tutti, viste anche le dichiarazioni dello stesso Giani di pochi giorni fa su una cauta stabilizzazione della curva epidemiologica. “Sono un uomo delle istituzioni – dice Giani – quindi rispetterò le decisioni del Governo, ma quando questo non si condivide o si ha bisogno di chiarimenti è giusto che lo dica”.

E’ proprio riguardo ai dati che Giani esprime le proprie perplessità “Oggi la Toscana si trova di fronte a una situazione per cui il dato Rt è, onestamente, in graduale appiattimento. E’ stato dal 1 all’8 Novembre in continua crescita, mentre negli ultimi giorni abbiamo avuto dati leggermente discendenti, tendenti alla stabilizzazione. La decisione del Cts si è però basato sui dati riguardanti la prima settimana di Novembre, non so se questa sia la cosa migliore da fare”.