Trasporti al 50%, Dindalini (Tiemme): “Potenzieremo alcune linee”

Se verrà disposta la Dad al 100% per medie e superiori le uniche linee con capienza a rischio rimarrebbero quelle verso le sedi universitarie

Nel nuovo Dpcm il governo agirà anche sul nodo trasporti: il limite della capienza sui mezzi verrà presto disposto al 50%. La soglia consentita fino ad oggi è dell’80% della capienza, ma le immagini dell’affollamento sui mezzi delle scorse settimane hanno costretto il governo a diminuire ulteriormente il numero di passeggeri che viaggiano contemporaneamente sugli autobus.

“Per noi non è una novità – afferma il presidente di Tiemme Massimiliano Dindalini a Siena Tv – in quanto la Giunta Regionale sin dall’insediamento aveva deliberato un orientamento che tendesse al 50% della capienza. Anche il successivo Dpcm che ha obbligato le scuole superiori ad una didattica a distanza al 75% non provoca particolari problemi per il raggiungimento dell’obiettivo legato alla capienza, rimane la fascia delle scuole medie e quindi ci attrezzeremo per potenziare quelle linee”

Se, come annunciato ieri da Conte alla Camera anche le scuole medie andranno verso la didattica a distanza al 100%, sui mezzi pubblici non ci saranno problemi neanche per quella fascia, come affermato da Dindalini, che annuncia l’ulteriore aggiunta di pullman privati per potenziare il parco mezzi

“Ad oggi i nostri mezzi sono tutti impiegati e abbiamo anche in utilizzo mezzi privati, soprattutto sulle tratte extraurbane – prosegue Dindalini – Se verrà confermata la Dad al 100% anche per le medie potenzieremo allora le linee dove superiamo attualmente il 50%, che oltre a quelli delle scuole riguardano le tratte per il raggiungimento di alcuni centri universitari dove ancora si svolgono lezioni in presenza: in quelle corse raddoppieremo le linee“.