Trofeo Italiano Amatori, Gazzarri sul podio, Pianigiani cade, Sonnini ritirato, dolceamaro Varanese

I risultati a Vallelunga, nel secondo appuntamento della Coppa Italiana Alta Velocità

Trofeo Italiano Amatori: Gazzarri finisce sul podio, Pianigiani cade, Sonnini ritirato, dolceamaro Varanese.

Gazzarri ha conquistato il terzo gradino del podio nella categoria Avanzata in quel di Vallelunga, secondo appuntamento della Coppa Italiana Alta Velocità.

“Potevo fare ancora meglio, ma la classifica è ottima” dice ancor più sorridente di come è di solito Fabio mentre ritira la coppa. “Devo tornare a casa veloce, ci sta che a momenti nasca mia figlia”. E allora giusto il tempo per la foto di rito con mamma, babbo e Gianni Sani sua spalla destra, e via a cambiarsi: come si dice in gergo “il tempone” non si fa solo in pista, ma anche per assistere a lieti eventi come questi.
Sempre tra gli Avanzati, Pianigiani partito dalla 5 casella, mantiene un passo gara importante per essere al primo anno di gara e soprattutto in una categoria dove i piloti sono più esperti, ma deve migliorare in partenza e la gestione di quando si ritrova nel gruppone: difatti passa alla 11 esima posizione e a tre giri dalla fine, scivola nel ghiaione. Con la sua allegria che da sempre lo contraddistingue, dice “ Focardi, il mio meccanico – allenatore mi ha detto che mi porterà in un parcheggio a provare le partenze. Ma quale parcheggio sia, non si dice!”
Nella categoria Superior, Varanese continua a dimostrare il poco feeling con la pista che negli anni passati gli ha lasciato più dolori che gioie vedendolo protagonista di due scivolate importanti. Sarà per questo motivo che il gas a martello non lo ha mai tenuto. Da 29 esimo rimonta concludendo i 10 giri alla 20 esima posizione, ma le sue parole al ritorno nei box sono “finita, mi sono tolto un dente. Ero incerto se venire qui, la pista mi è ostica, ma essendo gara secca, il punteggio era doppio. Se non fossi venuto, avrei perso punti importanti, non vedo l’ora di essere a Misano”.

Sonnini invece torna a casa amareggiato per non aver potuto disputare la gara in quanto, dopo la caduta in qualifica il sabato, la sua BMW1000RR ha riportato danni che non c’è stato il tempo di riparare.

E.P.