Vania, al Teatro dei Rozzi vanno in scena le contraddizioni dell’animo umano

Lo spettacolo della Compagnia Oyes parte da una delle più belle opere di Anton Čechov per un’analisi originale sulle paure e frustrazioni che pervadono il mondo contemporaneo

La paura di invecchiare, le rigidità, i sensi di colpa, il timore di non essere all’altezza. Sono questi i principali temi affrontati da “Vania”, lo spettacolo finalista del Premio In-Box 2017 che verrà portato in scena martedì prossimo 16 gennaio, con inizio alle 21.15, al Teatro dei Rozzi nella sezione Visioni contemporanee della stagione dei Teatri di Siena 2017/18.

Ideato e diretto da Stefano Cordella, con le partecipazioni di Francesca Gemma, Vanessa Korn, Umberto Terruso e Fabio Zulli, “Vania” narra le storie di personaggi che sentono di non vivere la vita che vorrebbero e dei numerosi ostacoli mentali e fisici che andranno a cercare di fermare la loro spinta al cambiamento.

Per acquistare i biglietti in prevendita è possibile telefonare nella mattina di domani, venerdì 12, dalle 9.30 alle 12.30, ai numeri 0577 292614-15, oppure collegarsi, fino alla mezzanotte di domenica 14, alla sezione web “Biglietteria teatri, musei e bottini storici” del servizi online del sito www.comune.siena.it. La vendita diretta al Teatro dei Rozzi sarà in funzione lunedì 15, dalle 17 alle 20, e martedì 16, a partire dalle 16; in questi stessi orari, informazioni allo 0577 46960.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due