Vivarelli-Colonna: “Nessuna censura verso le iniziative del Comune di Siena. Rapporto di stima e fiducia”

La precisazione del sindaco di Grosseto: "Estrapolate parole da un discorso complessivo che tra l’altro era mirato proprio a far emergere le difficoltà e le differenze che i singoli Comuni: con Siena c'è sintonia e stima reciproca"

Il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, è intervenuto per chiarire alcune sue dichiarazioni rilasciate riguardo alla manovra da 10 milioni di euro del Comune di Siena per far fronte all’emergenza covid-19, “Ripartiamo Insieme”. La nota:

“A seguito delle notizie impropriamente diffuse dalla stampa voglio precisare che non è vi è stata da parte mia alcuna censura verso le manovre e le iniziative prese dal Comune di Siena per contrastare l’emergenza Covid-19 che anzi, sono molto efficaci e perfettamente condivisibili. Il rapporto con il Comune di Siena e il suo sindaco è di completa fiducia e stima reciproca e nessuno deve cercare di incrinare un rapporto di collaborazione leale e proficuo per i nostri due territori. Come spesso accade, purtroppo, sono state estrapolate parole da un discorso complessivo che tra l’altro era mirato proprio a far emergere le difficoltà e le differenze che i singoli Comuni, in base anche alle proprie situazioni pregresse, si sono trovati ad affrontare in questa emergenza, con i sindaci in prima fila, chiamati a gestire la questione sanitaria, ma anche economica degli Enti e del tessuto produttivo. De Mossi – tra l’altro – è stato ed è tra i più determinati, grande riferimento per me e per i colleghi, con cui c’è massima collaborazione. Anzi, proprio da questa stima reciproca, in questo periodo di grande incertezza normativa, abbiamo trovato soluzioni, anche attraverso in confronto tra i rispettivi uffici, a questioni che non venivano chiarite nè dalla Regione e nè dal Governo. E assicuro che questa sintonia andrà avanti e sarà molto utile per la ripartenza”.

Errebian
Estra
All Clean Sanex
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due