Whirlpool, presidio dei lavoratori senesi e sindacati – FOTO

Presidio di solidarietà e protesta verso la scelta di chiudere lo stabilimento napoletano

I lavoratori senesi della Whirlpool e i sindacati (FIOM CGIL, FIM CISL, UILM e COBAS) si sono ritrovati questi mattina di fronte all’azienda per il presidio di protesta e solidarietà verso la scelta di chiudere lo stabilimento di Napoli: una mossa che di fatto per i dipendenti rappresenta un pericoloso passo indietro rispetto alle promesse e agli accordi presi nei mesi scorsi per rilanciare la produzione. Domani é previsto un nuovo incontro al Mise per provare a ricucire la situazione.

Non sono mancati attimi di tensione: lavoratori e sigle sindacali hanno chiesto spiegazioni a Michele Zambotti, direttore della sede di Siena di Whirlpool, che non ha voluto rilasciare interviste. L’azienda ha reso noto che il sito senese non corre rischi toccando dei buoni standard in fatto di volumi produttivi.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau