Acn Siena, Benini e Peluso rispondono a Bellandi: “Valutazioni gratuite e senza fondamento”

A detta dell'assessore e della commissione sport, le valutazioni sono fatte "per scaricare su altri una pessima gestione della Società Sportiva ACN Siena"

Non si ferma la polemica dopo le parole del vice presidente dell’Acn Siena Andrea Bellandi che, commentando la turbolenta situazione attraversata dalla società e dalla squadra nelle ultime settimane, ha affermato di aver “trovato assolutamente normale e legittimo l’atteggiamento dei tifosi, meno quello delle istituzioni rispetto a una famiglia importante di imprenditori come quella Gevorkyan”, commentando anche sulla commissione consiliare dalla quale, come dichiarato, “ti aspetti che non interpreti il proprio ruolo come a voler rappresentare una quota azionaria della proprietà, ma che dia le indicazioni da un punto di vista politico e non sportivo o societario, come viceversa è stato fatto”.

Pronta è arrivata la risposta della commissione Sport e dell’assessore Paolo Benini, tramite il comunicato che riportiamo integralmente:

“L’Assessore con delega allo Sport Paolo Benini e il Presidente della Commissione Sport Orazio Peluso, anche a tutela della Commissione Sport, onde evitare ulteriori fraintendimenti in ordine ai ruoli dell’Amministrazione Comunale e delle società private, tengono a precisare che le valutazioni fatte dal signor Andrea Bellandi Vice Presidente ACN Siena in ordine al Comune di Siena, sono gratuite e destituite di ogni fondamento.

Non sappiamo neppure se le stesse siano rivolte al Comune e al Sindaco, per scaricare su altri una pessima gestione della Società Sportiva ACN Siena.
Suggeriamo che ognuno svolga il proprio ruolo ricordando che il Comune, nella necessità e urgenza di individuare un soggetto, ha semplicemente scelto un piano industriale migliore degli altri. Piano industriale di cui ad oggi non sappiamo l’esito e lo svolgimento”.