Affido comando Municipale a Tafuro, Corsi: “Iter dimostra attenzione verso il corpo”

Consiglio comunale, il vice sindaco ha risposto all'interrogazione di Claudio Cerretani (In Campo"

Criteri e procedura dell’affido del comando della Polizia Municipale di Siena a Cosimo Tafuro dopo la sospensione del comandante Rinaldi, ieri in Consiglio comunale il consigliere Claudio Cerretani (In Campo) ha presentato un’interrogazione.

“Con atto dirigenziale 2125 dello scorso 26 ottobre – ha dichiarato Cerretani – veniva assegnato al comando del corpo dei Vigili Urbani di Siena, per un periodo di due mesi (fino al 31 dicembre 2020) e con un inquadramento a Istruttore Direttivo di Polizia Municipale, lo stesso che ricopre ma a tempo indeterminato al Comune di Vercelli, il dottor Cosimo Tafuro. Ricordando poi che, precedentemente a questa nomina, era stato indetto un concorso pubblico per un posto di “Istruttore Direttivo di Polizia Municipale”, lo stesso nel quale è stato inquadrato il comandante a comando, seppur con diversa posizione economica iniziale”.

Il consigliere ha quindi chiesto: “quale sia la sussistenza di un interesse proprio dell’ente ricevente contemplata dal CCNL del 22 gennaio 2004 che possa giustificare la decisione di affidare tale ruolo utilizzando lo strumento del comando da altra amministrazione; quali i criteri adottati per la ricerca e come si è giunti alla scelta dell’attuale comandante; quale ruolo sarà affidato al vincitore del concorso qualora vada a buon fine la procedura concorsuale. E infine quale sia l’intenzione dell’Amministrazione in merito al ripristino o meno del ruolo di dirigente per il Comandante del Corpo di Polizia Municipale”.

A rispondere il vicesindaco Andrea Corsi: “In modo completamente imprevedibile è rimasto scoperto un ruolo di particolare importanza e strategicità e dunque il Comune si è attivato per coprire una professionalità così importante nel minor tempo possibile”, ha premesso.

Il vicesindaco ha dunque ricordato che il Comune “ha avviato procedure a evidenza pubblica per il ruolo di comandante della Polizia Municipale” e che al momento “stanno scadendo i termini di un bando per mobilità e, come forse avranno visto i consiglieri, nell’ultima giunta comunale è stata approvata una riorganizzazione che prevede l’alta specializzazione per il Comando della Polizia Municipale”. Per quanto riguarda l’ufficiale che “ha vinto il concorso è attualmente in affiancamento al comandante e al vicario con compiti collegati soprattutto alla viabilità”. L’iter seguito dall’Amministrazione, ha sottolineato Corsi, “testimonia l’attenzione di questo Comune verso il ruolo di comandante e di tutto il corpo della Polizia Municipale”. Nella replica Cerretani ha ringraziato “il vicesindaco per il quadro fornito” anche se “non sono stati del tutto chiariti i criteri adottati per la ricerca del comandante”.