Amministrative 2024, Michelotti (Fdi): "Centrodestra compatto, modello Siena va esportato in provincia"

Anche Fratelli d'Italia, forza maggioritaria del centrodestra, inizia a scoprire le carte per la calda primavera elettorale. A tracciare le prime strategie è il deputato Francesco Michelotti: "Modello Siena in tutta la provincia, senza bandierine, valutando caso per caso"

Di Redazione | 18 Settembre 2023 alle 18:35

Strada apparentemente più in discesa per il centrodestra in vista delle elezioni amministrative del 2024 che coinvolgeranno 29 comuni della provincia di Siena. Con la scia lunga di vittorie, prima quella politica dello scorso anno con Giorgia Meloni Premier, poi quella locale con Nicoletta Fabio sindaco di Siena, Fratelli d’Italia, forza di maggioranza della coalizione di centrodestra, mira diritta verso l’appuntamento elettorale della prossima primavera senza alcun timore e con la volontà di conquistare nuove “Piazze” della provincia storicamente vicine al centrosinistra.

“Il centrodestra – spiega a Siena Tv Francesco Michelotti deputato di Fratelli d’Italia – intende affrontare col medesimo spirito anche le scadenze elettorali nei 29 comuni al voto della provincia, ci siamo riuniti nei giorni scorsi in un clima di condivisione e unità di intenti e valuteremo caso per caso scegliendo il miglior candidato, senza pacchetti preconfezionati, offrendo una proposta politica credibile, basata su uomini e donne in grado di poter amministrare. Non si premia più questo o quel partito, siamo convinto di questo, se ci aprocciamo con questo criterio ci toglieremo altre soddisfazioni”.

Esportare il modello vincente di Siena a tutta la provincia, dove non si esclude nulla: presentare il simbolo del partito oppure appoggiare in modo esterno gruppi civici. “Valuteremo caso per caso e laddove sarà possibile avremo il simbolo di Fratelli d’Italia cui non rinunciamo mai, è il simbolo del premier e del primo partito d’Italia – ancora Michelotti – ma in ogni caso siamo pronti a valutare se ci sono comuni più piccoli dove fare un raggruppamento civico di centrodestra, nell’interesse di avere una formazione vincente”.



Articoli correlati