Annullato corteo per i motorini dopo l’incontro con l’assessore

Corteo per i motorini annullato: l’assessore incontra i promotori

“Il corteo di protesta “Viva siena Viva, libera le due ruote” a favore dei motorini e contro le politiche delle due ruote del Comune di Siena che si doveva tenere domani pomeriggio venerdì, è stato annullato e sospeso nella giornata odierna. Ad annunciarlo sono  gli organizzatori. “Abbiamo avuto in questi giorni centinaia di adesioni di cittadini esasperati, e questo ci inorgoglisce dandoci al contempo contezza di quanto sia sentito e sofferto questo tema” dice Simone Scacciaferro dell’Associazione “La Repubblica di Siena”.

“Abbiamo però deciso comunque di aderire alla richiesta di incontro offertaci nei giorni scorsi dall’Assessore al traffico ed alla mobilità  Stefano Maggi al quale abbiamo consegnato e presentato le nostre articolate proposte. Ed al termine dell’incontro abbiamo deciso tutti insieme, dopo una breve riunione,  di sospendere ed annullare per il momento il corteo, in attesa di verificare se quanto abbiamo prospettato sarà posto in essere, in tutto od in parte. Voglio ringraziare Lorenzo Rosso, sensibile da sempre a tale tematica e che ci è stato vicino sin da subito in questa nostra battaglia”- conclude Scacciaferro.

“Noi di Fratelli d’Italia abbiamo presentato insieme a “la Repubblica di Siena” un elenco dettagliato di proposte, frutto di un lavoro congiunto, che l’Assessore Maggi ha visionato con interesse facendoci anche delle promesse che vorremmo vedere attuate. Per questi motivi abbiamo deciso di sospendere la protesta delle due ruote, ringraziando intanto le centinaia di senesi che avevano aderito spontaneamnete alla nostra iniziativa”- dice Rosso.

Nel “cahier de doleances” presentato da Repubblica di Siena e Fratelli d’Italia vi sono delle “proposte concrete ed oggettive,di facile e celere attuazione”,  come gli aumenti di stalli per i motorini in aree di attracco nevralgiche togliendo nelle aree interessate -male purtroppo necessario- due o tre posti auto che significano al contempo decine di nuovi stalli per le due ruote. Le aree individuate e proposte sono quelle di Piazza del Mercato (di fronte ex negozio Baglioni), Piazza San Francesco, Piazza della Posta (a fianco stalli auto con ricarica elettrica), Piazza Provenzano, Piazza Jacopo della Quercia, Piazza Sant’Agostino. Altre richieste facente parte del “pacchetto” presentato al Comune sono quelle di una nuova attenzione sul semaforo di Viale Mazzini, rendendolo lampeggiante nelle ore di minore flusso veicolare e comunque lampeggiante dalle ore 20 alle 7 del mattino ed il ripristino del doppio senso di circolazione in Via Beccafumi. Altra richiesta quella di spostare alla Lizza i mercatini che sempre più spesso occupano gli stalli dei motorini in Piazza della Posta, come avviene in questo cruciale periodo dell’anno, visto l’inizio della stagione primaverile.

La delegazione che ha incontrato Maggi a Palazzo Pubblico era composta da Simone Scacciaferro (nella foto consegna le richieste all’Assessore), da Lorenzo Rosso, Coordinatore di Siena di Fratelli d’Italia, e da Moreno Brizzi, del Coordinamento senese dello stesso Partito. Le parti si sono date appuntamento nei prossimi giorni per una verifica di quanto prospettato.

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Siena Bureau
Europa Due