Asl Toscana Sud Est: 33 nuovi casi, D’Urso: “Situazione sotto controllo, ma non abbassare la guardia”

Per quanto riguarda la zona senese, sono 80 le persone affette da Covid-19 in isolamento domiciliare, mentre circa 15 ricoverate in ospedale.

Sono 33 i nuovi casi di coronavirus nella zona dell’Asl Toscana Sud Est, che comprende le provincie di Siena, Arezzo e Grosseto. Un incremento dell’11%, in linea con i dati degli ultimi giorni riguardanti il territorio, come sottolineate dal direttore generale dell’Asl della zona Antonio D’Urso.

Per quanto riguarda la zona senese, sono 80 le persone affette da Covid-19 in isolamento domiciliare, mentre circa 15 ricoverate in ospedale.

Come spiegato da D’Urso, ad oggi sono stati effettuati 3300 tamponi su soggetti sintomatici; di questi, soltanto il 10% è risultato positivo al coronavirus. Di questi, la maggior parte, circa 250, sono in isolamento domiciliare, mentre circa 60 sono ricoverati in ospedale, principalmente nei reparti di malattie infettive, con alcuni casi in terapia intensiva.

“Nella sud est la situazione è abbastanza sotto controllo, ma non va abbassata la guardia – ha spiegato D’Urso – questi risultati sono stati ottenuti perché 1800 persone sono in solamento domiciliare, e soprattutto perché i cittadini della zona hanno capito quanto siano importanti le norme di sicurezza. Il messaggio che voglio dare è duplice, da una parte abbiamo una situazione sotto controllo, ma che richiede che non sia abbassata la guardia”.

Non si registrano sostanziali differenze tra le tre provincie che compongono la Asl Sud Est: ad Arezzo sono 78 le persone risultate positive in isolamento domiciliare e 21 in reparto negli ospedali, mentre a Grosseto i numeri sono rispettivamente 78 domiciliati e 21 in reparto.