Banca CRAS CUS Siena, la vittoria nel recupero contro Amatori Cecina vale la vetta della classifica

Per i ragazzi di Francesco Sacrestano uno scontro necessario per rimanere appaiati ai livornesi dei Lions Amaranto

Dopo il rinvio due settimane fa per impraticabilità del campo al Sabbione arriva la terza vittoria, dopo quella della Under 14 e della Under 18 della neonata franchigia tra CUS Siena e Vasari Rugby Arezzo dei “Ghibellini”, per i seniores della Banca CRAS CUS Siena contro gli Amatori Cecina, uno scontro con un risultato obbligato per restare in cima alla classifica insieme ai livornesi Lions Amaranto.

Dopo una meta alla prima azione di gioco in attacco dei senesi al 4’ minuto, con Mondet autore anche della trasformazione, gli Amatori Cecina hanno tenuto duro e sono rimasti in gioco grazie ad una punizione che ha portato sul 7-3 il risultato al decimo minuto.

La seconda segnatura senese è arrivata grazie alla potente azione del pack senese che ha portato in meta una mischia ordinata ed al 21esimo minuto Trefoloni aveva schiacciato il 14-3. Il pack rossoblu ha sofferto per tutta la partita lo strapotere senese e dopo pochi minuti l’arbitro Lasagni ha dovuto sanzionare con un giallo l’ennesimo crollo della mischia cecinese; all’azione successiva Verardi, in prestito al CUS proprio dagli Amatori Cecina, ha schiacciato in meta il 21-3 ma non ha esultato per rispetto verso i suoi compagni di sempre.

La prima frazione di gioco si è chiusa con le squadre a riposo sul risultato di 21-9 ma con una superiorità numerica per i cecinesi a causa di un cartellino giallo a Peruzzi. I senesi non si sono persi d’animo, alla ripresa sono riusciti ad andare in meta dopo pochi minuti e Duprè ha così realizzato la meta del punto di bonus. Al quindicesimo del secondo tempo il CUS Siena teneva in mano la situazione per 33-9. Ma i cecinesi non si erano ancora arresi e, dopo una nuova meta per Peruzzi, sul capovolgimento di fronte successivo hanno conquistato una meritatissima meta di manovra sui trequarti guadagnandosi gli applausi di tutto il pubblico per il 40-14.

Al triplice fischio di Lasagni il risultato definitivo è stato un 45-14 a favore dei senesi ma anche in casa rossoblu possono dirsi soddisfatti per aver dato una bellissima dimostrazione di carattere in una partita molto difficile realizzando una splendida meta e limitando il passivo su un campo ostico come il Sabbione. Ora i cussini si godono una settimana di riposo in cui probabilmente sarà programmato un allenamento congiunto con il Vasari Rugby Arezzo, formazione di serie B, e poi sarà la volta dello scontro con il “Cavalesto”, squadra nata dall’unione di Cavalieri Prato e Sesto Rugby.

Estra
Lusini Gas
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Siena Bureau
Terre Cablate
Chianti Banca
Centro Farc