Campagna vaccinale, le contrade cercano medici e infermieri

Valutate le disponibilità di personale, anche in pensione, che vada a integrare quello Asl per una più spedita campagna vaccinale

Dopo le molte iniziative solidali organizzate durante questo anno, adesso le contrade collaborano in aiuto della campagna vaccinale. Così, dopo un confronto con l’amministrazione comunale e la Usl, le contrade stanno cercando medici e infermieri, anche in pensione, disponibili per prendere parte al piano vaccinale. Un lavoro che nuovamente lega il mondo delle contrade e la città guardando sempre verso un obiettivo comune.

“C’è stato richiesto da parte di Amministrazione comunale e Asl di dare una mano per questa campagna vaccinale – spiega il prorettore del Magistrato delle Contrade Carlo Piperno – C’è stato poi un incontro la scorsa settimana con Comune, Asl e Fulvio Bruni, come coordinatore dei medici, dove sono state buttate giù delle idee per provare ad aiutare la campagna vaccinale e far sì che possa andare avanti nel modo più spedito possibile”

“Per adesso abbiamo fatto soltanto una verifica delle disponibilità nelle contrade di personale che possa andare ad aiutare e a integrare il personale che la Usl mette a disposizione” spiega Piperno. Un altro grande gesto di solidarietà che arriva dal mondo delle contrade, da Siena e per Siena, per provare, tutti insieme, a uscire il prima possibile da una situazione difficile.