Chiocciola e Tartuca ai ferri corti riguardo il confine di Via Pendola

Per risolvere l’annosa questione la Chiocciola si rivolge al tribunale di Siena

Non accennano ad attenuarsi le tensioni tra la Chiocciola e la Tartuca relativamente al confine di Via Tommaso Pendola, argomento che avevamo già trattato ampiamente durante l’inverno nel corso dei nostri programmi palieschi di approfondimento. Dopo i vari tentativi posti in essere dalla contrada di San Marco per cercare di risolvere la diatriba, ultimo in ordine di tempo  anche la possibilità di risoluzione attraverso l’arbitrato del Magistrato delle Contrade, che non hanno trovato la disponibilità della rivale, la Chiocciola ha deciso di rivolgersi alla giustizia ordinaria. Sarà dunque il tribunale di Siena a dirimere definitivamente una questione che va avanti ormai da una quindicina di anni e che vede al centro del problema un tratto di strada di circa 50 metri di Via Tommaso Pendola, che la Chiocciola ritiene essere di sua spettanza come da bando di Violante di Baviera. Al contrario la Tartuca, che ha effettuato un’assemblea al riguardo nel corso della scorsa settimana, ritiene giusta la divisione attuale del confine considerata anche l’apposizione della mattonella avvenuta concordemente ed effettuata intorno alla fine degli anni ’70 del secolo scorso da parte dei 2 priori dell’epoca.

Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due
Siena Bureau