Consorzio Terrecablate, Michele Pescini confermato presidente

Nominato il nuovo cda

Michele Pescini, sindaco di Gaiole in Chianti, è stato confermato all’unanimità alla presidenza del Consorzio Terrecablate, nel corso dell’ultima assemblea dei soci, riunitasi per la nomina del consiglio di amministrazione. I nuovi consiglieri sono: Fabrizio Nucci, sindaco  del Comune Asciano; Marco Bartoli, vice sindaco del Comune di San Quirico d’Orcia; Manuela Mazzetti, consigliere del Comune di Trequanda; Giuseppe Gugliotti, sindaco del Comune di Sovicille; Fabio Carrozzino, assessore  del Comune di Poggibonsi; Andrea Piazzesi, consigliere  del Comune di Siena. Il Consorzio Terrecablate è stato istituito nel 2002 per la fornitura in forma associata dei servizi di ICT ai Comuni soci, alla Provincia e alle Unioni dei Comuni e con l’obiettivo di dotare tutta la provincia di Siena di una rete a banda larga in fibra ottica. Oggi sono connesse alla rete provinciale di proprietà del Consorzio, tutti i Municipi con le loro sedi operative e amministrative, le sedi delle Unioni e della Provincia, le scuole, i musei, le biblioteche e tutte le aree di ripresa del sistema di videosorveglianza, per un totale di 385 siti connessi.

“La provincia di Siena è stata una delle prime realtà in Italia ad organizzarsi in Consorzio, per sfruttare appieno tutti i vantaggi legati all’utilizzo delle nuove tecnologie della comunicazione, – spiega il presidente Michele Pescini – attraverso la centralizzazione delle risorse informatiche e la specializzazione del soggetto gestore. Una scelta che ha consentito di ottenere importanti economie e al tempo stesso di garantire un altissimo livello di prestazione; ma anche di trarre benefici dalla partecipazione ai bandi che riconoscono premialità alle reti organizzate di natura sovracomunale”. “Il precedente Consiglio di amministrazione – prosegue il presidente Michele Pescini – ha ottenuto grandi risultati riportando i bilanci del Consorzio ad uno stato di assoluta tranquillità con fatturati che sfiorano i 2milioni di euro per il Consorzio e circa il doppio per la sua società partecipata. La fibra ottica è un investimento strategico, sostenuto dalla parte pubblica della provincia di Siena, che ha consentito di collegare ad un’unica rete tutte le Istituzioni e i loro uffici. Avere oggi, attraverso il Consorzio, anche una società di servizi, che produce dividendi e genera valore, è la conferma di una scelta lungimirante che si è rivelata corretta nel tempo e ha consentito di raggiungere importanti traguardi, come il progetto sulla sicurezza, di cui è la massima espressione la videosorveglianza. In collaborazione con le forze dell’ordine e la Prefettura, oggi, siamo in grado di garantire un monitoraggio continuo e costante sull’intero territorio provinciale”. “Il nuovo mandato – conclude Pescini – parte con un rinnovato entusiasmo, accogliendo la sfida di estendere i servizi, che possono essere erogati attraverso il patrimonio della rete in fibra ottica, al mondo del welfare e della sostenibilità ambientale, ovvero ai due grandi temi che l’assemblea ha più volte sottolineato e che stanno a cuore a istituzioni pubbliche e cittadini. La più grande ricchezza del Consorzio Terrecablate è rappresentata dal know-how e dall’alta professionalità di tutto il suo staff. Ringrazio, quindi, la struttura del Consorzio e la struttura di Terrecablate Reti e Servizi per i grandi risultati ottenuti nei 5 anni precedenti, che hanno dato il sì a questa riconferma.”

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Siena Motori
Europa Due
Terre Cablate
Siena Bureau
Centro Farc
Chianti Banca