Contenziosi Mps, Bluebell chiede chiarimenti a Consob

Per spingere la banca ad aggiornare il mercato sull’ammontare delle richieste danni

Bluebell Partners chiede alla Consob chiarimenti sui rischi corsi da Mps per le richieste di risarcimento danni avviate da numerosi azionisti e obbligazionisti a causa dei bilanci tra il 2008 e il 2015.

In particolare la società finanziaria londinese ha chiesto alla commissione di intervenire per spingere la banca senese ad aggiornare il mercato sull’ammontare delle istanze di risarcimento e sui relativi accantonamenti deliberati dai vertici aziendali a copertura di eventuali esborsi legati ai vari contenziosi di natura civile o penale in corso.

“Nessun socio, investitore o analista finanziario, per quanto esperto, è oggi in grado di poter esprimere una valutazione sull’adeguatezza patrimoniale e sulla solvibilità della Banca e dunque sul reale valore degli strumenti finanziari emessi”, ha detto Giuseppe Bivona, fondatore di Bluebell e più volte protagonista di precise richieste alla banca o altre autorità su varie vicende degli ultimi anni, sottolineando come le istanze risarcitorie siano salite tra il 2014 e il 2017 a due miliardi di euro a fronte di accantonamenti per appena 542 milioni.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau