Corsi: “Vicina la consegna dell’emiciclo di San Miniato alla scuola del Castagno”

Il vice sindaco fa il punto: gli ambienti del piano superiore saranno affidati alle associazioni senesi, mentre per la parte inferiore c’è l’interesse del GS San Miniato

I consiglieri Fabio Massimo Castellani, Federico Minghi, Barbara Magi, Carlo Marsiglietti e Tommaso Bartalini del gruppo Voltiamo Pagina nella seduta consiliare dello scorso 30 settembre hanno interrogato la Giunta sulla situazione del quartiere San Miniato e su alcune problematiche emerse a seguito di un incontro tenutosi con i cittadini residenti nella zona.

L’occasione ha portato alla luce alcune segnalazioni sui progetti in essere e lo stato dei lavori pubblici in particolare in piazza della Costituzione. Per questo il consigliere Castellani ha chiesto se sono state individuate soluzioni per “agevolare l’ingresso dell’ambulanza sul posto, procedere alla sistemazione dell’area verde e delle fognature che causano cattivi odori, mettere in funzione l’edificio semicircolare presente, creare un’ombreggiatura per permettere l’utilizzo dell’area anche nelle ore più calde del giorno, proseguire la riqualificazione degli Orti Urbani di San Miniato, mettere a norma e rendere fruibili i circa 200 posti auto sottostanti alla piazza, creare una ludoteca e infine la possibilità di un’assicurazione comunale per gli eventi organizzati dal centro della terza età”.

A rispondere il vicesindaco Andrea Corsi che ha spiegato: “E’ utile premettere che piazza della Costituzione sconta gravissimi errori di progettazione e ha bisogno dunque di una riqualificazione generale che preveda tra l’altro una soluzione per l’accesso dei mezzi di soccorso. Allo stato attuale è possibile ipotizzare un ingresso sul retro del blocco”. Per quanto riguarda le fognature, il vicesindaco ha spiegato che “la domanda si riferisce probabilmente alle caditoie delle acque bianche. La piazza, come detto, sconta un gravissimo difetto di progettazione ma finalmente dopo anni sono state oggetto di una pulitura profonda. E nell’intervento di riassetto generale ci auguriamo che si risolverà anche questo problema”.

Per quanto riguarda “la consegna del piano superiore dell’edificio semi-circolare alla scuola del Castagno – Corsi ha annunciato – che è questione di pochi giorni. I leggeri ritardi che abbiamo avuto sono stati dovuti dalla mancanza del contatore dell’acqua e alla necessità di un intervento su un tubo del gas. Inoltre gli ambienti del piano superiore saranno affidati alle associazioni senesi, mentre per la parte inferiore c’è l’interesse del GS San Miniato. L’area verde esterna, inoltre, sarà recintata e sarà data in dotazione come giardino alla scuola. L’idea dell’amministrazione, è che piazza della Costituzione e l’edificio semicircolare dovranno vivere insieme per arricchire il quartiere e, per farlo, l’area non deve essere tagliata dalla strada e dunque la volontà è di farla passare sul retro. Gli interventi di riqualificazione prevedono anche un ripensamento delle aree verdi per migliorare la piazza piuttosto che una copertura tout court e il proseguimento del progetto degli orti urbani. Stiamo lavorando al secondo lotto, a partire dai lavori per i servizi igienici e alla possibilità di piantare alberi da frutto che delimiteranno l’accesso agli orti”.

Infine per quanto riguarda i posti auto, “dovrà essere abbassato il livello della strada poiché anche in questo caso il quartiere – ha proseguito Corsi – sconta gli errori di progettazione a monte, mentre la possibilità di una Ludoteca potrebbe essere prevista all’interno dell’edificio semicircolare”.

Errebian
Electronic Flare
All Clean Sanex
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due