Covid-19, isolati 17 anticorpi. Claudia Sala (TLS) a Siena Tv: “Una pietra miliare. Lotta al virus, la Toscana c’è”

La Senior Scientist del MAD presso TLS racconta a Siena Tv l'importante scoperta

A circa due mesi dall’avvio del progetto MAbCo19 sono arrivati i primi risultati della ricerca del gruppo di lavoro coordinato da Rino Rappuoli presso Fondazione Toscana Life Sciences (TLS), in  collaborazione con l’Ospedale INMI Spallanzani, per lo sviluppo di anticorpi monoclonali umani in risposta all’infezione da SARS-CoV-2, con l’intento di utilizzarli a scopo profilattico/terapeutico e come esca molecolare per la ricerca di antigeni per lo sviluppo di vaccini (LEGGI QUI).

Siena Tv ha intervistato Claudia Sala, Senior Scientist del MAD (Monoclonal Antibody Discovery) Lab presso Fondazione TLS: “Si tratta di una novità importantissima e rilevante, che avrà ripercussioni – evidenzia ai nostri microfoni – E’ il primo step per fare tutto quello che dovremo fare. Si parte da 17 anticorpi per averli in forma ricombinante, ovvero prodotti di piccola-media scala in laboratorio di cui testarne la potenza ed efficacia contro il virus. E ‘una pietra miliare, un punto di svolta”.

Le tempistiche per ottenere il farmaco per curare le forme più acute del morbo: “Siamo nella fase di recupero delle sequenze di dna che ci permetteranno di esprimere gli anticorpi in laboratorio – spiega – in una mese dovremmo averle a disposizione, e quindi si può partite con l’espressione. Per lo stadio dei test sull’uomo-osserva – serviranno almeno 6-8 mesi”.

La scoperta è un risultato di assoluto prestigio per Siena e la Toscana, che pone la regione alla ribalta internazionale: “L’Italia c’è, la Toscana c’è, e questo ci fa onore, con tutto il cluster di piccole e medie imprese nel campo delle biotecnologie. Più che di competitors sulla scena internazionale – conclude – parlerei piuttosto di collaboratori che concorrono a trovare soluzioni al covid-19”.

Errebian
All Clean Sanex
Electronic Flare
Estra
Terre Cablate
Centro Farc
Europa Due