Cresce la violenza di genere nel senese. Doretti (Codice Rosa): “Oltre a denunciare, va abbattuta la solitudine”

Il medico senese a Siena Tv: “Il primo passo è non essere soli. Ci vuole una rete che crei un corridoio sicuro per chi subisce la violenza”

Salgono sempre più agli onori della cronaca i casi di violenze e maltrattamenti sulle donne nel territorio senese. Una piaga a livello nazionale che pare inarrestabile. A commentare questo trend preoccupante è il medico senese Vittoria Doretti, ideatrice del Codice Rosa, un percorso di accesso al Pronto Soccorso riservato a tutte le vittime di violenza, in particolare donne, bambini e persone discriminate.

“Oltre alla denuncia si deve abbattere l’alleato più potente dei casi di violenza, ovvero la solitudine – ha detto a Siena Tv – Sul nostro territorio ci sono professionisti validi, quelli del centro antiviolenza, si può fare il numero nazionale, il 15-22, per avere informazioni e sostegno. Non si deve essere mai soli: il codice rosa è un esempio sul fronte sanitario e sociale, ma ci deve essere una visione d’insieme tra enti, professionisti e istituzioni per creare un corridoio, un continuum, dove le donne possono essere più sicure e trovare un passaggio sicuro che la rende protagoniste. La donna deve stare al centro”.

Estra
Electronic Flare
Terre Cablate
Centro Farc
Siena Bureau
Europa Due