Da domani 7 maggio riaprono le aree verdi di Siena

Ecco tutti gli spazi verdi che torneranno fruibili. Altre aperture il 12 e il 14. L'appello dell'assessore Buzzichelli ai cittadini: "Non vanificate il sacrificio fatto finora"

Da domani, 7 maggio, riaprono le aree a verde presenti sul territorio comunale. “Nel rispetto della normativa atta a prevenire il contagio da Covid-19 – dice l’assessore alle aree verdi Silvia Buzzichelli – iniziamo a riaprire, in maniera progressiva, tutti i parchi, in modo che dopo questo lungo periodo di quarantena le persone possano tornare a frequentarli. L’unico richiamo è che lo facciano in maniera consapevole, così da non vanificare il sacrificio che tutti noi siamo stati costretti a fare per cercare di evitare le devastanti conseguenze sanitarie generate dal Coronavirus”.

I primi spazi a  tornare  nuovamente accessibili (il 7 maggio) saranno gli Orti del Tolomei, le zone a verde in via Madonna del Buonconsiglio (Cerchiaia), via della Mercanzia (Isola d’Arbia), Passaggio Calamandrei (San Miniato) e il parco Giovanni Betti (Costalpino). A seguire, il giorno successivo, a Taverne d’Arbia, sarà la volta dell’area in via Guastelloni e in via Mino Celsi a Sant’Andrea. Sabato 9 maggio il Parco dell’Oliveta.

Da martedì 12 maggio sarà nuovamente fruibile il Parco Unità d’Italia e quello in via Aretina, così come l’area verde in via Abruzzi a Vico Alto; mentre il 14 il parco Bernardo Ochino e Benvoglienti all’Acquacalda; al Petriccio il parco che si trova adiacente a via Dante e il parco Ragazzi di Sarajevo; in centro città, la valle di Follonica.

Errebian
Electronic Flare
Estra
All Clean Sanex
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due