Dal Cipe 2 milioni di euro per il Santa Maria della Scala

Le risorse porteranno avanti la ristrutturazione del complesso e la sua fruibilità. Valentini: “Simbolo concreto della ripartenza di Siena”

Il CIPE, il Comitato per la programmazione economica, ha stanziato 2 milioni di euro per il Santa Maria della Scala, risorse che si aggiungeranno a quelle già stanziate da Comune e Regione e Fondazione MPS per portare ulteriormente avanti la ristrutturazione del complesso e la sua piena fruibilità.

La Regione, sottolinea con soddisfazione la vicepresidente e assessore alla cultura, ha messo in campo un grande sforzo per assicurare nuove risorse per la valorizzazione di due autentici gioielli del patrimonio culturale e architettonico toscano. Il quadro, ricorda, è quello fissato dall’Accordo firmato con il Mibact nel 2016 con l’obiettivo di promuovere la formazione di un sistema museale regionale e che, nel caso di S. Maria della Scala, si intreccia con un progetto tematico di valore strategico, per la Regione, come quello della Via Francigena.

 

“Il Santa Maria della Scala è sempre di più il simbolo concreto della concreta ripartenza di Siena” ha commentato sul suo profilo Facebook il sindaco Bruno Valentini.

Errebian
Electronic Flare
All Clean Sanex
Estra
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau